Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Grosseto-Alessandria: pareggio amaro per i grigi

Pubblicato

il

Trasferta toscana per l’Alessandria, che affronta il Grosseto nell’ennesimo turno infrasettimanale della Serie C 2020/21. Corazza risponde a Sicurella, poi grigi in dieci per metà secondo tempo.

Umberto Eusepi controlla il pallone durante la sfida contro l'Olbia del 30/1/2021
Umberto Eusepi controlla il pallone durante la sfida contro l’Olbia del 30/1/2021 (fonte immagine: pagina Facebook ufficiale dell’Alessandria Calcio)

Quella di oggi è una gara importantissima per il proseguo della stagione dell’Alessandria. L’avversario di giornata è il Grosseto, che viaggia attualmente a metà classifica, a ridosso della zona playoff. La sfida vive un’intensa fase di studio nei minuti iniziali, con i grigi che cercano comunque di affacciarsi alla porta di Barosi. Poco dopo il decimo arriva la prima occasione della partita: due difensori biancorossi si scontrano, lasciando spazio a Celia per inserirsi in area, ma la sua conclusione è a metà tra un tiro e un cross e finisce fuori. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Di Gennaro firma invece il primo tiro in porta della partita, però Barosi non si fa sorprendere e para.

Con il passare dei minuti, l’Alessandria conquista sempre più metri e il Grosseto è costretto a chiudersi nella sua metà campo. Per qualche minuto, i grison si piazzano a ridosso dell’area di rigore dei toscani, i quali riescono comunque a evitare ogni danno. Dopo il mini-assedio, la formazione di casa prende fiducia e trova incredibilmente anche il gol. Sicurella recupera palla, parte palla al piede e, affrontato dalla retroguardia grigia, sceglie di calciare da venticinque metri. La conclusione è potente ma piuttosto centrale: Pisseri valuta male la traiettoria e la sfera entra in porta per l’1-0 dei locali. Dopo la rete del vantaggio, i grifoni fanno la voce grossa e tentano di sfruttare il contropiede in continuazione.

Per l’Alessandria è difficile trovare spazi in cui servire gli attaccanti, anche perché gli esterni peccano in precisione nei cross a centro area. L’atteggiamento però è ancora propositivo e la partita si gioca per lo più nella trequarti d’attacco. Giorno prova a inventarsi anche un eurogol pur di pareggiare i conti, con Barosi che mette comunque la manona per evitare ogni dubbio. In una delle rapide controffensive dei padroni di casa, Galligani si incarta e sciupa l’occasione di raddoppiare. Nei minuti conclusivi della prima frazione, l’Alessandria non sfonda il muro di maglie bianche grossetane e va all’intervallo in svantaggio per 1-0.

Il secondo tempo si apre con il pareggio dei grigi, firmato da Corazza. Un cross dalla sinistra del neo-entrato Frediani attraversa tutta l’area di rigore, e l’attaccante ex Reggina si avventa sul pallone, insaccando la sfera da pochi passi. L’1-1 spinge il tecnico dei locali Magrini a rafforzare tatticamente la retroguardia, mentre l’undici di Longo dimostra di avere maggiore confidenza con le proprie qualità. Adesso, l’assedio all’area di rigore grossetana è decisamente più insistente rispetto a quanto fatto nella prima frazione. I locali, al termine della frenesia alessandrina post-pareggio, si fanno rivedere in avanti ancora con Sicurella, autore di una conclusione da lontano che finisce alta sulla traversa.

Mister Longo inserisce Chiarello per aumentare le capacità offensive della sua squadra, ma Parodi commette un’ingenuità a centrocampo e riceve il secondo giallo, lasciando in dieci i grigi al 67esimo. Un intervento al limite dell’area di Chiarello su Stijepovic, ex della partita, provoca le proteste dei giocatori del Grosseto, che richiedevano invece il calcio di rigore. La punizione calciata da Vrdoljak impegna Pisseri, poi Frediani si rende pericoloso nel capovolgimento di fronte con un colpo di testa. Per via dell’inferiorità numerica, Longo è costretto a togliere una punta, la scelta è ricaduta su Stanco, per far posto a Bellodi e riequilibrare la linea difensiva. Inoltre, entra in campo Eusepi, capace di fare da solo il reparto offensivo.

Nel finale, l’Alessandria prova a giocarsi le sue carte nonostante tutto. Ovviamente, anche la formazione di casa fa i suoi tentativi, riuscendo ora a gestire in misura maggiore il possesso grazie all’uomo in più. In pieno recupero, Simeoni fa partire un tiro dalla distanza, sul quale Pisseri interviene per deviare in corner. L’ultimo calcio d’angolo, a favore dei biancorossi, regala un brivido e nulla più. Tra Grosseto e Alessandria finisce 1-1: un punto per entrambe le squadre, che se da un lato accontenta il grifone, dall’altro rappresenta l’ennesima occasione persa per i grigi. L’Alessandria ha ormai perso il contatto con le posizioni di testa e deve iniziare a guardarsi le spalle, in ottica playoff.

FORMAZIONI
GROSSETO: Barosi; Polidori (66′ Campeol), Gorelli, Ciolli, Raimo; Kraja (52′ Kalaj), Vrdoljak, Sicurella; Sersanti (77′ Simeoni); Boccardi (66′ Moscati), Galligani (52′ Stijepovic). All: Magrini.
ALESSANDRIA: Pisseri; Sini, Di Gennaro, Prestia; Celia (46′ Frediani), Di Quinzio, Giorno, Casarini (67′ Chiarello), Parodi; Corazza (78′ Eusepi), Stanco (72′ Bellodi). All: Longo.

GOL: 25′ Sicurella (G), 51′ Corazza (A).

AMMONIZIONI: 18′ Gorelli (G), 30′ Parodi (A), 71′ Chiarello (A), 71′ Ciolli (G).

ESPULSIONI: 67′ Parodi (A) per doppia ammonizione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X