Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Alessandria Calcio, passo falso casalingo contro la Recanatese

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – L’Alessandria Calcio non può festeggiare la situazione finalmente sbloccata a livello societario con una vittoria, incappando invece in un tonfo casalingo per mano della Recanatese per 1-0. Gli uomini di Fabio Rebuffi non avranno molto tempo per recriminare sul risultato, dovendo preparare la sfida di Coppa Italia di Serie C questo mercoledì contro la Pro Patria oltre al prossimo turno di campionato contro la Lucchese.

I grigi non si discostano molto dal loro solito piano partita, fatto di grande attenzione difensiva e rapide transizioni in attacco, a fronte di una Recanatese abbastanza intraprendente in avvio. I leopardiani risalgono il campo di buona lena sulle corsie laterali, provando a creare insidie con cross diretti al centro dell’area. L’Alessandria però fa sempre buona guardia e prova a restituire pan per focaccia, contribuendo così a un primo quarto d’ora vivace nonostante l’assenza di conclusioni in porta. La prima arriva al 18′ da parte degli ospiti, con Morrone che impegna Liverani con un tiro centrale da fuori area. È il sintomo più evidente della crescente pressione offensiva operata dalla Recanatese a metà frazione, a cui Sini al 21′ prova a reagire con una velenosa ma imprecisa rasoiata da 25 metri. Tentativo coraggioso del capitano alessandrino che viene seguito al 24′ dalla volée da posizione defilata in area di Baldi, potente ma fuori portata rispetto allo specchio. Risponde la Recanatese al 28′ tramite Sbaffo, che si vede negare il tap-in sul traversone di Senigagliesi dal provvidenziale intervento di Nunzella. In seguito, la sfida si incattivisce un po’ con qualche intervento brusco puntualmente sanzionato dall’arbitro, nel finale sono gli ospiti a spingere un po’ di più in avanti ma senza sortite particolarmente significative.

Il 3′ della ripresa si rivela quello giusto per sbloccare il risultato: ci riesce la Recanatese, che gode dell’acuto di Sbaffo nel cuore dell’area di rigore, maturato dopo un recupero di Carpani e diverse sportellate con la retroguardia locale. La quale al 6′ traballa anche di fronte alla bella conclusione da fuori area di Pacciardi, di poco sopra la traversa. L’Alessandria appare sotto shock per il brillante avvio di secondo tempo da parte dei leopardiani, ma col passare dei minuti la truppa di mister Rebuffi mette in mostra una buona reazione a livello emotivo e per intensità di gioco, non per lucidità delle scelte fatte in campo. Neppure gli innesti dalla panchina aiutano i grigi a dare una netta svolta alla loro gara, nelle salde mani di una Recanatese tatticamente solida nelle fasi cruciali della contesa. L’unico spavento per gli ospiti arriva sulla catena di sinistra al 40′, frutto della collaborazione tra Martignago (cross) e Gazoul (colpo di testa in area, a sorvolare la traversa). L’ultima parte del match lascia spazio agli ultimi assalti disperati dell’Alessandria, che non riesce a trovare l’1-1 nell’ultima occasione utile, l’incornata fuori portata di Baldi scoccata al 96′ su cross di Nunzella dalla sinistra.

Foto: Ufficio Stampa Vis Pesaro

ALESSANDRIA CALCIO-RECANATESE 0-1
MARCATORI: st 3′ Sbaffo
ALESSANDRIA (4-3-3): Liverani; Rota (18′ st Pellegrini; 46′ st Podda), Baldi, Sini, Nunzella; Checchi, Speranza, Nichetti (28′ st Filip); Galeandro, Ghiozzi (28′ st Gazoul), Nepi (18′ st Martignago). A disp. Marietta, Rossi, Perseu, Bellucci, Lombardi, Costanzo, Mionic, Rizzo. All. Rebuffi
RECANATESE (4-3-2-1): Fallani; Quacquarelli (49′ st Longobardi), Pacciardi, Ferrante, Somma; Raparo, Carpani (38′ st Ventola), Morrone (38′ st Alfieri); Senigagliesi (24′ st Zammarchi), Ferretti (24′ st Minicucci); Sbaffo. A disp. Bagheria, Amadio, Tafa, Marafini, Meloni, Marilungo. All. Pagliari
NOTE: Ammoniti Rota, Somma, Morrone, Galeandro, Speranza, Fallani, Raparo e Nunzella. Angoli: 3-2 Alessandria. Recupero: pt 2’, st 6′.
ARBITRO: Ceriello di Chiari
ASSISTENTI: Piatti di Como e Schirinzi di Casarano, IV ufficiale Cerea di Bergamo

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X