Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Alessandria Calcio, al Moccagatta passa il Vicenza e vince il Cosenza, Grigi in Serie C

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – L’ultima giornata di Serie B riserva il più amaro dei verdetti all’Alessandria Calcio, che perde lo scontro diretto contro il LR Vicenza al Moccagatta (1-0) e, in conseguenza del successo del Cosenza contro il Cittadella, si trova a dover tornare in Serie C dopo una sola stagione in cadetteria.

La tensione della sfida la fa da padrone fin dalle battute iniziali, con tante interruzioni di gioco e qualche confronto verbale acceso tra i giocatori delle rispettive squadre. Col procedere della gara, poi, l’Alessandria prova a manovrare di più col pallone, faticando a uscire con facilità dalla propria metà campo per il pressing intenso portato dai veneti. Di fatto, per il primo quarto d’ora non si vede un’azione offensiva vera e propria o un tiro in porta, giusto al 17′ un portiere viene effettivamente impegnato nel caso della potente punizione rasoterra di Casarini, neutralizzata a terra da Costini. Al 22′ il Vicenza sfrutta un calcio d’angolo per passare in vantaggio con De Maio, che insacca di piatto in mezzo alla mischia. Una rete che i Grigi non sembrano patire troppo a livello psicologico, continuando a fare la propria partita offensiva fatta di tante verticalizzazioni rapide. C’è la buona volontà ma non c’è la precisione o la pericolosità nelle iniziative degli uomini di mister Longo, il Vicenza può così gestire il vantaggio in relativa tranquillità e permettersi pure di sognare il raddoppio in contropiede con Diaw (colpo di testa sopra la traversa al 38′). Corazza e compagni non riescono a sfondare con successo il blocco basso difensivo degli ospiti, pur provando a destreggiarsi più volte tra i giocatori avversari prima dell’intervallo.

L’Alessandria si ripresenta in campo con un attaccante in più in Marconi ma non con una spinta offensiva più efficace rispetto al primo tempo, a tutto beneficio del Lanerossi e non dei locali o dello spettacolo generale del match. Il Vicenza continua a difendersi bene, non si espone troppo in avanti ma, quando lo fa, produce un’altra occasione interessante con Diaw (diagonale fuori misura di poco al 17′). Neppure la notizia del vantaggio del Cosenza contro il Cittadella riesce a restituire brio ai Grigi, che vedono annullato il possibile 2-0 degli ospiti a firma di Padella da un netto fuorigioco. L’assedio finale degli alessandrini produce solo una conclusione sbilenca da fuori area di Milanese, l’incornata centrale di Marconi al 47′ e il rasoterra di Fabbrini respinto da Costini all’ultima azione utile: poca roba per impensierire i veneti che completano così il colpaccio al Moccagatta e costringono i Grigi alla retrocessione in Serie C.

Foto: Ufficio Stampa Alessandria Calcio

ALESSANDRIA-LR VICENZA 0-1

MARCATORI: pt 23′ De Maio

ALESSANDRIA (3-4-2-1): Pisseri; Mantovani (15′ st Lunetta), Prestia, Di Gennaro; Pierozzi (27′ st Fabbrini), Gori (15′ st Milanese), Casarini (37′ st Ba), Parodi; Chiarello (1′ st Marconi), Palombi; Corazza. A disp. Cerofolini, Crisanto, Coccolo, Benedetti, Ariaudo, Barillà, Mustacchio. All. Longo

VICENZA (3-4-2-1): Costini; Bruscaglin, De Maio, Brosco; Lukaku (21′ st Padella), Bikel, Cavion (41′ st Zonta), Maggio; Da Cruz (35′ st Dalmonte), Ranocchia (35′ st Greco); Diaw (41′ st Meggiorini). A disp. Grandi, Cappelletti, Pasini, Cester, Boli, Giacomelli, Teodorczyk. All. Baldini

ARBITRO: Chiffi di Padova

ASSISTENTI: Alassio e Di Vuolo, quarto uomo Galipò, VAR Fourneau, AVAR Lo Cicero

NOTE: Espulso Cerofolini (27′ st) per proteste. Ammoniti Diaw, Palombi, Maggio, Corazza, Parodi e Dalmoente. Angoli: 3-3 Alessandria. Recupero: pt 3′, st 6′

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X