Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Peste suina africana in Liguria, in arrivo ristori

Pubblicato

il

GENOVA- Il vice presidente Piana: “Situazione stabile nelle ultime 24 ore”

Foto di repertorio

Via libera in Liguria, al finanziamento della Regione per gli allevatori regolarmente iscritti all’anagrafe suina, come primo ristoro per le misure emergenziali adottate a contenimento dell’emergenza nelle zone infette. Il provvedimento, proposto dal vice presidente con delega all’allevamento Alessandro Piana, e approvato dalla giunta, autorizza una copertura di circa 130mila euro.
“Si tratta dei primi ristori stanziati, un aiuto per i danni provocati dai provvedimenti di contenimento della peste suina nelle zone infette per tutti gli allevatori in regola – ha sottolineato il presidente Giovanni Toti – accanto al monitoraggio costante stiamo cercando di contenere il più possibile il contagio per evitare che possa arrivare in altre zone e danneggiare l’export della carne suina e derivati”.

E oggi intanto, il sindaco di Tortona, Federico Chiodi, ha firmato un’ordinanza che vieta il pascolo vagante su tutto il territorio comunale.

“Il divieto – si legge nel documento – è giustificato dall’esigenza di rafforzare la sorveglianza nel settore domestico con particolare riguardo a tutte le operazioni di trasporto e di movimentazione degli animali di mangimi, prodotti e persone

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X