Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Liguria: rafforzata la campagna di comunicazione sulla peste suina per outdoor in sicurezza

Pubblicato

il

Regione Liguria e i Comuni del territorio continuano a svolgere in sinergia attività di contenimento e prevenzione sulla diffusione della Peste Suina Africana (PSA), rafforzando la campagna di comunicazione rivolta ai cittadini, in particolare escursionisti, cacciatori, trasportatori e tutti i fruitori dei sentieri percorribili e delle strade rurali, come richiesto anche dalla ordinanza n.4 del 28 giugno 2022 del commissario straordinario Angelo Ferrari. I comuni della Valle Stura e Orba (Masone, Campo Ligure, Rossiglione e Tiglieto) stanno posizionando in questi giorni la cartellonistica nei punti nodali delle strade interne interessate dalla pandemia.

“Ad integrazione della campagna di informazione portata avanti fin dai primi giorni dalla Regione Liguria – spiega il sindaco di Campo Ligure Giovanni Oliveri – i Comuni si sono resi disponibili ad intervenire con diverse attività, tra cui la realizzazione e la posa di adeguati segnali informativi all’inizio delle principali strade rurali presenti sul territorio. Segnaletica indispensabile in questo periodo di apertura della stagione maggiormente frequentata da turisti e amanti dell’outdoor”.

La segnaletica in italiano e in inglese fornisce le nozioni essenziali sulla peste suina africana e il codice di comportamento con le opportune misure di biosicurezza da adottare. “In più – aggiunge il vice presidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana – si ricorda di contattare immediatamente il Servizio veterinario dell’ASL competente sul territorio o il numero verde gratuito della Regione 800 445445, di percorrere esclusivamente i sentieri segnati, tenere al guinzaglio gli amici a 4 zampe, non portare con sé carne, insaccati, derivati di cinghiale o di suino e di smaltire i rifiuti solo in contenitori chiusi. Ringrazio i Comuni e i volontari che hanno messo in campo risorse e lavoro per fare fronte comune nella prospettiva dell’eradicazione della peste suina”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X