Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Politica

Gavi: un paese in attesa tra indagini e nuove elezioni

Pubblicato

il

GAVI – Un paese in attesa, quello di Gavi, dove la patata bollente tra l’ex vice sindaco Nicoletta Albano – indagata per concussione – e l’ormai ex primo cittadino Rita Semino è sulla bocca di tutti e tra le carte del tribunale.

Il servizio andato in onda nel nostro TG

Il terremoto politico, che ha scosso la piccola comunità con tanto di blitz dei carabinieri, lo scorso 22 gennaio, in municipio e nell’abitazione dell’Albano, ha portato – a ruota – alle dimissioni degli 8 consiglieri di maggioranza volute dallo stesso vicesindaco Albano per far decadere Rita Semino. Da lì la nomina – lo scorso 29 gennaio – del vice prefetto aggiunto Maria Clara Callegari e l’inevitabile prossima chiamata alle urne.

Accadrà in primavera, ma nel frattempo il commissario prefettizio ha dato una sferzata di ulteriore trasparenza tra le mura degli uffici di via Mameli, dove ha ordinato di provvedere all’affissione di una decina di manifesti chiesti dal Partito Democratico a pochi giorni dalle dimissioni della maggioranza, tradottisi poi in un’unica affissione, in zona cimitero.

La disposizione è stata effettuata ieri, di fronte agli ex consiglieri di minoranza Mario Compareti e Giulia Felis. La vicenda giudiziaria è intricata e al vaglio degli inquirenti, che ravvisano un ricatto nei confronti di Rita Semino da parte di Nicoletta Albano, accusata di aver indotto alle dimissioni – lo scorso 29 dicembre – l’ex sindaco, che – in merito all’incontro con il commissario prefettizio Callegari – si è solo limitata a dire che “è andato tutto bene”.

Commissario che, dopo aver ascoltato anche i referenti dell’ex maggioranza, ha poi fatto il punto sullo stato attuale degli interventi in un paese provato dall’alluvione: massima attenzione, quindi, per i lavori sul versante del Forte e per la messa in sicurezza delle case dell’abitato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X