Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Solvay: “Nessun allarme rosso dal 2016”

Pubblicato

il

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA DI SOLVAY

ALESSANDRIA – Si è tenuta ieri, mercoledì 25 novembre, presieduta dal Prefetto Iginio Olita, una riunione alla quale hanno partecipato i vertici delle Forze di Polizia territoriali, del Comando dei Vigli del Fuoco, i rappresentanti della Provincia e del Comune di Alessandria, del Comune di Castellazzo Bormida, del Comune di Frugarolo, dell’ARPA Piemonte Dipartimento Sud Est, della Centrale Operativa 118, dell’ASL-AL, di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. e di Solvay.

Solvay esprime apprezzamento per l’iniziativa del Prefetto che, tra l’altro, ha segnalato il programmato svolgimento di una esercitazione che si terrà la prossima primavera, secondo le modalità più opportune in base anche agli scenari di potenziale rischio del nuovo rapporto di sicurezza del sito.

Infatti, grazie ai consistenti miglioramenti attuati da Solvay nelle tecnologie avanzate e nell’apparato che governa i sistemi di sicurezza dell’impianto di Spinetta Marengo, gli scenari di potenziale rischio del sito si sono notevolmente ridotti.

Dall’approvazione avvenuta nel 2016, non si sono mai verificate situazioni tali da richiedere l’attivazione del Piano di Emergenza Esterna del Polo chimico di Spinetta Marengo (PEE) per situazioni di allarme (codice rosso) né di preallarme (codice arancione) ma esclusivamente alcuni episodi da codice giallo riguardanti situazioni definite “stato di attenzione” che non hanno alcun impatto all’esterno e non richiedono nessuna misura di intervento all’esterno del Polo chimico, come avvenuto lo scorso lunedì.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X