Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Politica

Torino: attivate strutture di prima accoglienza per minori dai 15 anni in su

Pubblicato

il

La Città di Torino, nell’attuale fase di emergenza, rafforza gli interventi a tutela dei minori, delle persone e delle famiglie in difficoltà.

Nello specifico, questa mattina, mercoledì 8 aprile, la Giunta comunale – su proposta della vicesindaca Sonia Schellino – ha approvato un protocollo d’intesa tra la Città di Torino, l’Ente morale Società per gli Asili notturni Umberto I e l’Ipab Società di Patrocinio, per attivare una struttura di accoglienza in via Ravenna 8 dedicata a persone e famiglie in condizione di bisogno e solitudine, gestita con l’apporto di medici volontari e di personale di assistenza.

Per quanto riguarda i minori, il provvedimento dà il via libera all’attivazione di strutture di prima accoglienza socio-educativa per minori dai 15 anni in su (con estensione sotto i 15 e fino ai 21 anni in caso di fratelli e sorelle) che non possono restare nelle proprie famiglie, come nel caso di genitori ricoverati o in quarantena per Covid-19, e senza parenti che li possano ospitare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X