Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Economia

Scontro a Novi sulla proposta di un polo del cioccolato: il no di Marco Bertoli

Pubblicato

il

Non è detto che sia così in discesa la strada per realizzare un polo del cioccolato a Novi Ligure con le cosiddette “compensazioni” del Terzo Valico.

A dichiarare il proprio disappunto per le recenti dichiarazioni d’intenti del vice sindaco Diego Accili – che vorrebbe impegnare i 4 milioni e 900.000 euro per progettare una realtà di vasto respiro – è il capogruppo di “Solo Novi” Marco Bertoli: “Oggi non ha senso parlare di un polo del cioccolato, un progetto ormai anacronistico e senza reali spinte per la nostra città. Lo stesso Diego Accili ha ammesso il flop del Museo del Campionissimi, dove, al massimo si potrebbe recuperare uno spazio dedicato all’eccellenza del cioccolato, ma pensare di spendere tutti quei soldi per un polo a tema è improponibile”.

Marco Bertoli è tranchant sulle modalità di utilizzo delle compensazioni del Terzo Valico: “Da 40 anni si parla di ristrutturare lo stabile dell’ex Cavallerizza, nel cuore di Novi – ha detto ancora -: è venuto il momento di farlo e di realizzare in quell’area una vetrina per la città – una sorta di Eataly in miniatura -, dove vengano messi in vendita prodotti alimentari di tutto il Novese, con l’intento di attrarre anche l’utenza dell’Outlet di Serravalle Scrivia”.

Fuoriuscito dal Carroccio a fine 2020 e ad oggi capogruppo di “Solo Novi” (in cui sono confluiti, nel novembre scorso, anche i leghisti Francesco Bonvini e Cristina Sabbadin), Bertoli ricorda che nel bilancio che dovrà essere votato esiste una mozione proposta dal Partito Democratico contro il museo del cioccolato e lo stesso polo: “La questione va discussa tra i banchi di un organo democratico qual è il consiglio comunale – prosegue – e, nel caso in cui non ci fossero i numeri per la maggioranza, passerebbe l’emendamento che andrebbe ad abrogare quando presentato nel Dup”.

Fondamentale, quindi, il voto di Bertoli e dei suoi che si aggiunge alle perplessità del Movimento 5 Stelle che ha già chiesto di modificare e ampliare la proposta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X