Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Alessandria: 11 persone sanzionate dalla Polizia Municipale

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Lunedì 25 maggio gli Agenti sono stati impegnati in un intervento all’interno di un edificio in corso Borsalino, noto come ‘Casa del Mutilato’.

Da qualche tempo, infatti, l’Amministrazione comunale aveva contattato la società proprietaria dell’immobile per evidenziare le problematiche relative alla messa in sicurezza e alla sanificazione dell’edificio.

Conseguentemente, quindi, d’intesa con la proprietà, la Polizia Municipale è intervenuta per sgomberare il locale occupato abusivamente da quattro cittadini extracomunitari, irregolari sul territorio nazionale. Gli occupanti, dopo gli accertamenti di rito, sono stati deferiti alla autorità giudiziaria per violazione in materia di immigrazione e occupazione abusiva di immobile e, inoltre, segnalati alla Questura di Alessandria.

La società proprietaria ha provveduto, successivamente, alla messa in sicurezza degli accessi all’edificio.

Nel corso del pomeriggio di lunedì 25 maggio, durante i quotidiani controlli di Polizia Stradale volti al contenimento della diffusione del covid-19 e finalizzati all’ottemperanza del divieto di spostamento senza giustificato motivo fra regioni, nei pressi della tangenziale per Acqui Terme, è stato fermato un autocarro che presentava la parte posteriore parzialmente oscurata.

Il veicolo è risultato condotto da un cittadino di origine pakistana, impegnato nella diffusione di materiale pubblicitario. All’interno dell’abitacolo sono stati ritrovati ed identificati altri cinque occupanti, 3 pakistani e 2 afgani, che al termine degli accertamenti condotti, sono risultati tutti privi dei requisiti necessari per la presenza sul territorio nazionale. Per questa ragione tutti gli uomini sono stati denunciati in stato di libertà. Attualmente sono ancora in corso le indagini  al fine di accertare eventuali illeciti.

Infine, in piazza della Libertà, è stata rilevata la presenza di un soggetto intento all’attività di accattonaggio molesto che veniva sanzionato e allontanato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X