Entra in contatto con noi

marzo, 2020

05marTutto il giorno19aprTorino Jazz Festival Piemonte

more

Dettagli evento

Il Torino Jazz Festival Piemonte vuole diffondere sempre più nei territori le migliori produzioni originali del festival torinese. Un progetto importante, che vuole essere promotore di un circuito che saprà valorizzare gli artisti coinvolti e accrescere l’offerta culturale musicale in tutta la regione. Un’iniziativa a cui va tutto il nostro sostegno, che potrà consolidare il forte rapporto del nostro territorio con un genere musicale fortemente contemporaneo e internazionale, e, in definitiva, il legame storico che unisce il Piemonte e il jazz.

LE DATE:

5.3 ore 21 Chivasso – Teatrino Civico
SANDRA BOOKER QUINTET

7.3 ore 21 Novara- Spazio Nova
IRREVERSIBLE ENTANGLEMENTS

10.3 ore 21 Avigliana – Auditorium Fassino
GARY SMULYAN- RALPH LALAMA ORGAN QUARETET

13.3 ore 21 Vercelli – Officina degli Anacoleti
JAZZ, CHIHUAHUA ED ALTRE STORIE Reading

15.3 ore 18 Asti – Teatro Alfieri
IL PRIMO GIORNO DI JAZZ
P.Avati, G.Coscia, D. Piana, E. Rava

20.3 ore 21 Alessandria – Teatro Parvum
LUIGI BONAFEDE POKER QUARTET

21.3 ore 21 Biella – Opificio dellarte
RUBEN BELLAVIA TRIO

26.3 ore 21 Alba- Teatro Sociale
OVER THE RAINBOW
A. Morra, F. Di Castri, P. Servillo

27.3 ore 21 Moncalieri – Teatro Matteotti
GEGÈ TELESFORO GROUP

28.3 ore 21.30 Ivrea – Teatro Giacosa
ENRICO RAVA – JOE LOVANO QUINTET

29.3 ore 18 Torino – Auditorium Bertola
CAMILLE BERTAULT DUO

3.4 ore 21 Verbania – Chiesa Madonna di Campagna
ALDO MELLA TRIO Animalunga

3.4 ore 21 Valenza – Teatro Sociale
PAOLO ALDERIGHI & STEPHANIE TRICK DOUBLE TRIO con Engelbert Wrobel

4.4 ore 21 Novi Ligure – Teatro Giacometti
B&B- Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e Banda Osiris

15.4 ore 21 Cuneo – Teatro Toselli
CINEMATIC
Kyle Eastwood in concerto

18.4 ore 21 Rivoli – Teatro del Castello di Rivoli
LA PASSIONE DI GIOVANNA D’ARCO

19.4 ore 21 Saluzzo – Teatro Magda Olivero
FRANCOIS BOURASSA QUARTET

 

SCHEDA CONCERTI:

giovedì 5 marzo ore 21| Teatrino Civico – Chivasso (TO)

SANDRA BOOKER QUINTET

Sandra Booker – voce

Fulvio Albano – sax tenore

Philippe Martel – pianoforte

Christophe Le Van – contrabbasso

Philippe Le Van – batteria
ASSOCIAZIONE BLUE ROOM

 

Autrice, compositrice e attrice, Sandra Booker è considerata una tra le più belle voci sulla scena del jazz moderno, profondamente ispirata dallo stile di Sarah Vaughan.

Molto rispettata per il suo virtuosismo nello scat, per il suo timing impeccabile e per la sua straordinaria musicalità, in questo concerto Sandra Booker si presenta con il suo European Quintet: il saxofonista Fulvio Albano, il pianista Philippe Martel e i fratelli Christophe e Philippe Le Van rispettivamente al contrabbasso e alla batteria.

 

sabato 7 marzo ore 21| Spazio Nova (Ex Caserma Passalacqua) – Novara

IRREVERSIBLE ENTANGLEMENTS

Camae Ayewa – voce

Keir Neuringer – sax alto

Aquiles Navarro – tromba

Luke Stewart – contrabbasso

Tcheser Holmes – batteria

NOVARA JAZZ

Il quintetto propone una formula ben radicata nella tradizione della black music dove la musica sostiene e intreccia uno spoken word incentrato su temi legati alla discriminazione verso la comunità afroamericana. Una prospettiva inedita, dove i temi esposti dai fiati, che reinventano la tradizione dello spiritual jazz anni ’70, si appoggiano ad una base ritmica vicina al blues e ai ritmi hip hop. Il risultato è un originale e appassionante connubio fra tradizione e avanguardia, reso ancora più efficace dal recitato di Camae Ayewa.

 

martedì 10 marzo ore 21 | Auditorium Fassino – Avigliana (TO)

GARY SMULYAN – RALPH LALAMA ORGAN QUARTET

Gary Smulyan – sax baritono

Ralph Lalama – sax tenore

Fred Nardin – organo

Bernd Reiter – batteria

DUE LAGHI JAZZ FESTIVAL

Il newyorkese Gary Smulyan è considerato uno dei principali specialisti al mondo di sax baritono. Ispirato dal sound di Pepper Adams e Gerry Mulligan, Gary è da molti anni in cima alla classifica del Downbeat Reader eCritic Polls. Ralph Lalama è uno dei sassofonisti tenore leader a livello mondiale. Dalla fine degli anni ’70 ha lavorato con le band di Woody Herman, Buddy Rich, Carla Bley e la Thad Jones / Mel Lewis Orchestra. I due sono compagni musicali da molti anni.

 

venerdì 13 marzo ore 21 |Officina Teatrale degli Anacoleti – Vercelli

JAZZ, CHIHUAHUA ED ALTRE STORIE…

Reading

tratto dal best -seller di Geoff Dyer Natura morta con custodia di sax

Riccardo Forte – voce narrante

Diego Borotti – sassofono

CONSORZIO PIEMONTE JAZZ

Ultimi eroi metropolitani, emarginati, eroi da fumetto che salvano il mondo che nel frattempo li ignora e si muovono spinti dalla molla del riscatto sociale e dell’arte altissima che ha fatto da colonna sonora principale del Novecento.

I due protagonisti raccontano le storie di questi personaggi attraverso le parole di Geoff Dyer, con i gesti, i rumori, i suoni pieni di drive e di swing, di toni sommessi e dell’incalzare ostinato e ritmico del miglior jazz.

 

produzione originale del TJF Piemonte

domenica 15 marzo ore 18|Teatro Alfieri – Asti

IL PRIMO GIORNO DI JAZZ

Pupi Avati, Gianni Coscia, Dino Piana, Enrico Rava: parole e musica

Pupi Avati presenta:

Gianni Coscia- fisarmonica

Dino Piana – trombone

Enrico Rava- tromba

con Max De Aloe – armonica

Daniele Tione- pianoforte

Stefano Risso – contrabbasso

Paolo Franciscone – batteria

CONSORZIO PIEMONTE JAZZ

 

“Suonavano qualcosa di assolutamente nuovo per noi di via Saragozza e che tuttavia, misteriosamente ci apparteneva. Una musica che somigliava a un modo di essere bello e trasgressivo. La suonavano con sfrontatezza e languore, con eccitazione e poesia.”Pupi Avati

La storia del jazz italiano con i personaggi che l’hanno fatto diventare grande: Pupi Avati, Gianni Coscia, Dino Piana, Enrico Rava.

venerdì 20 marzo ore 21|Teatro Parvum – Alessandria

LUIGI BONAFEDE POKER QUARTET

Alfonso Domenici – sax tenore e soprano
Luigi Bonafede – piano, composer
Isabella Rizzo – contrabbasso

Alex Cristilli – batteria
ALESSANDRIA JAZZ CLUB

“Essere un musicista vuol dire vivere con i piedi per terra, senza sentirsi diversi o speciali, senza vestirsi da jazzista, vuol dire portare rispetto alla musica quindi essere onesti ed umili dentro e non formalmente, vuol dire ascoltare con le antenne più che con le orecchie e non dare mai per scontato niente “

Luigi Bonafede

Luigi Bonafede si è formato nella seconda metà degli anni ’70 al Capolinea di Milano, dove ha potuto incontrare i più noti jazzisti italiani. Ha partecipato come leader di propri gruppi ai più importanti festival nazionali e internazionali.

 

sabato 21 marzo ore 21 | Opificiodellarte – Biella

RUBEN BELLAVIA TRIO

Ruben Bellavia – batteria

Riccardo Sala – sax

Davide Liberti – contrabbasso

CONSORZIO PIEMONTE JAZZ

Il trio prende il nome del batterista Ruben Bellavia e propone un repertorio di brani originali unendo musica improvvisata di matrice afroamericana, groove, jazz-rock e world music. Le diverse contaminazioni e il background dei componenti del trio conferiscono alla formazione un sound eclettico ed originale.

 

giovedì 26 marzo ore 21 |Teatro Sociale – Alba (CN)

OVER THE RAINBOW
con Alessandra Morra, Peppe Servillo e Furio Di Castro
INPOETICA

L’evento trasversale alla letteratura e alla musica racconta il diffondersi e il radicarsi di un nuovo genere musicale, il jazz, che alla fine della seconda guerra mondiale diviene la musica evocativa della rinascita: canticchiare e canterellare il jazz, come avrebbe detto Fenoglio, è l’ispirazione di un progetto polifonico e trasversale dedicato alla poetica, alla letteratura e alla musica.  Gli artisti sul palco, nel connubio di una trasversalità voluta, restituiranno un paesaggio di rinascita, nei colori di un arcobaleno.

venerdi 27 marzo ore 21|Teatro Giacosa – Moncalieri (TO)

GEGÈ TELESFORO GROUP

Gegè Telesforo – voce e percussioni

Miriana Faieta – voce e tastiere

Christian Mascetta – chitarra

Domenico Sanna – pianoforte

Pietro Pancella – contrabbasso

Michele Santoleri – batteria

MONCALIERI JAZZ FESTIVAL

 

Gegè si circonda di una nuova generazione di musicisti italiani e in lingua italiana propone i brani interpretati: pezzi carichi di riflessioni sulla musica, sull’amore, sull’accoglienza e sulla dimensione multietnica dei nostri tempi. Il concerto conduce verso quei territori musicali, inesplorati ai più, che richiamano le esperienze e la storia del loro interprete principale. Si tratta di una rielaborazione di ritmi e di melodie frutto di influenze musicali varie, raccolte nel corso di una vita.

 

sabato 28 marzo ore 21.30|Teatro Giacosa – Ivrea (TO)
ENRICO RAVA – JOE LOVANO QUINTET

Enrico Rava – tromba

Joe Lovano- sax

Giovanni Guidi – pianoforte

Dezron Douglas – contrabbasso

Gerald Cleaver – batteria
OPEN PAPYRUS JAZZ FESTIVAL

Enrico Rava è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni ‘60, imponendosi come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo.

Joe Lovano è compositore, strumentista e organizzatore; cresciuto a Cleveland e svezzatosi nell’orchestra di Thad Jones, è tra i più originali musicisti della scena jazz degli anni ‘80 e ‘90.  Dezron Douglas e Gerald Cleaver costituiscono una delle ritmiche più creative e affidabili del panorama internazionale. Il più giovane del quintetto è il pianista Giovanni Guidi, tra i più apprezzati della sua generazione.

 

 

domenica 29 marzo ore 18| Auditorium Bertola – Torino
CAMILLE BERTAULT DUO

Camille Bertault-voce
Fady Farah – pianoforte
CONSORZIO PIEMONTE JAZZ

Il potenziale canoro di Camille – dallo stile dolce, libero e sfrenato – porta con sé note di freschezza nell’universo del jazz in un modo del tutto accattivante: il suo è infatti uno stile musicale personalissimo fatto di ritmi e note frizzanti, ma soprattutto di parole che, come charades, si riflettono nei suoi testi scanzonati. La complessità del suo stile è dovuta alla diversità degli interessi ed attitudini, non necessariamente legati alla musica, che hanno segnato la vita artistica della cantante.

 

venerdì 3 aprile ore 21 |Chiesa di Madonna di Campagna Verbania

ALDO MELLA TRIO Animalunga

Roberto Bongianino – fisarmonica e bandoneon

Pietro Ballestrero – chitarra classica e acustica

Aldo Mella – contrabbasso

ASSOCIAZIONE LA FINESTRA SUL LAGO

 

“Animalunga non è un’anima. Non è una band. È un cuore gettato nel caldo dei pomeriggi all’oratorio a giocare. Dei suoi compagni quello più alto, e perciò Animalunga, faccia da ripetente e occhi malinconici che però la sanno lunga, appunto. Jazz e tradizione popolare, improvvisazione ed esperimenti. Questo è Animalunga, per noi.”

Aldo Mella Trio

 

La formazione chitarristica si è esibita per la prima volta a dicembre 2018 nel festival Jazz Visions e nell’estate 2019 per Il Perinaldo Festival.

 

per info:

biglietteria@piemontedalvivo.it
+39 011 4320794  (dalle 9 alle 14)|
www.piemontedalvivo.it

 

Ora

Marzo 5 (Giovedì) - Aprile 19 (Domenica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X