Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Economia

Caro prezzi, Unc: “1 piemontese su 3 a rischio povertà, -25% delle spese a Natale”

Pubblicato

il

PIEMONTE – Il Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori (Unc) ha reso nota un’analisi, redatta dalla sua presidentessa Patrizia Polliotto, in cui si stima che 1 piemontese su 3 sarà a rischio povertà a causa del rincaro dei prezzi per il gas e i beni di prima necessità, trovando costretto pure a dover ridurre del 25% le spese accessorie nel periodo di Natale.

Foto di repertorio

“La crescita esponenziale del costo a megawatt ora del gas ha drasticamente ridotto il potere d’acquisto della più parte dei cittadini piemontesi, la cui capacità di spesa è destinata a orientarsi nella scelta tra il cibo e l’energia” – afferma Polliotto – “saranno completamente fuori dal budget spese accessorie come cultura e tempo libero, che specialmente in vista del Natale. C’è una contrazione preliminare importante che sotto le festività produrrà, temiamo, un calo in media pari al 25% nelle famiglie mono e bireddito con figli a carico. La crisi energetica finirà per incrementare il tasso d’indigenza in regione, andando a pesare anche sulle mense dei poveri, con la progressiva scomparsa della carne, del pesce e di determinati ortaggi dalle buste dei consumatori e l’aumento del prezzo del pane che oscilla tra il 18 e il 21%”. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X