Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cultura

Speranza Scappucci in visita al Marenco di Novi Ligure e cittadina onoraria di Pozzolo Formigaro

Pubblicato

il

Una “fuga” al Marenco dalla Scala di Milano, dove sarà impegnata fino al 9 maggio in una serie di concerti.

Speranza Scappucci al teatro Marenco di Novi Ligure

Speranza Scappucci è entrata nella storia del teatro meneghino lo scorso gennaio, diventando la prima donna a dirigere all’interno della prestigiosa struttura con “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini. Nata a Roma 49 anni fa, ha visitato ieri mattina, venerdì 5 maggio, il rinnovato teatro di Novi Ligure prima di ricevere la cittadinanza onoraria nella vicina Pozzolo Formigaro, paese originario di mamma Maria Piera. “Un concerto qui? Impossibile dire di no dopo aver visto questa meraviglia – racconta -. Sono alcuni anni che provo a tornare in zona ed è sempre difficile trovare un momento buono. Ci è voluta la Scala. Il Marenco è un gioiello preziosissimo e mi fa pensare a quanti teatri come questo ci possano essere in Italia, ma che magari sono chiusi o da restaurare. Penso possa essere bellissimo venire a fare un concerto o un’opera qui. Vedo una bella combinazione di antico e moderno”.

Una promessa che Giulio Graglia, direttore artistico del Marenco, non si lascerà sfuggire. Un impegno sul territorio al quale Speranza vuole aggiungere un concerto proprio a Pozzolo, magari nella piazza del castello. Un paese che rievoca in lei tanti ricordi d’infanzia. Dai giri in bici ad agosto a raccogliere le more sulla strada verso Novi all’appuntamento fisso con il gelato alla crema da Ugo, allo storico bar Centrale. “Se dovessi pensare a un’opera qui al Marenco andrei su Mozart, perché l’orchestra si può sempre ridurre – prosegue -. Nel ‘700 si andava a teatro con il fiasco di vino in mano e si mangiava. Ora c’è una sacralità diversa. Un’orchestra più piccola fa vivere un’esperienza più intima. Devo molto ai miei genitori perché è grazie a loro che ho avuto una grande apertura verso il mondo fin da piccola. Abbiamo sempre viaggiato tanto e studiato le lingue. Hanno fatto sì che mi potessi godere le cose semplici, sia a Pozzolo che in mezzo ai grattacieli di New York”.

A partire da lunedì 9 maggio, Speranza sarà protagonista insieme a Corrado Augias ne “La gioia della musica”, programma tv in onda su Rai3. Una serie di pillole musicali dedicate al grande pubblico, suddivise in 25 puntate da 25 minuti l’una. In uno degli episodi si parlerà della battaglia di Marengo, che fa sfondo alla Tosca di Giacomo Puccini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X