Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Delitto San Benigno Canavese: catturato il figlio della vittima

Pubblicato

il

AGGIORNAMENTO ORE 13.45

Una caccia all’uomo quella condotta per rintracciare il figlio della vittima. Posti di controllo in tutto il Canavese con l’impiego di un un elicottero. Così, pochi minuti fa, a Pont Canavese i Carabinieri del comando provinciale di Torino hanno rintracciato l’auto del fuggitivo, una Clio amaranto condotta da un amico che lo ospitava a casa, dove è stata fatta irruzione per la cattura.

L’uomo non ha avuto il tempo di accorgersi della presenza degli investigatori, che lo hanno immediatamente bloccato ed ammanettato. Nella gazzella dell’Arma che lo conduceva alla caserma di Volpiano si è limitato a dire di aver capito perché lo portavano lì.


SAN BENIGNO CANAVESE (TO) – Alle ore 10:40 circa i Carabinieri, a seguito richiesta dei familiari, sono entrati in un’abitazione privata, e hanno trovato il cadavere della proprietaria: un’italiana di 64 anni accoltellata in casa.

Sul luogo del delitto sono arrivati il procuratore di Ivrea, Ferrando, e il Cte Provinciale dei Carabinieri di Torino, Rizzo.

I carabinieri del nucleo investigativo stanno effettuando i rilievi.

La donna è stata accoltellata al torace, in cucina, con un grosso coltello, rinvenuto insanguinato per terra.

Sembra che ci sia stato un litigio con un aggressore. Le sedie della stanza erano per terra.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X