Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Casale Monferrato: insultano e aggrediscono agenti venuti in soccorso, denunciati

Pubblicato

il

CASALE MONFERRATO – Martedì scorso, gli operatori del Commissariato di P.S. sono dovuti intervenire lungo il percorso sterrato pedonale, tra Viale Lungo Po e Via XX Settembre per alcune persone moleste.

Scullino

La prima segnalazione indicava un uomo che con una bottiglia rotta minacciava i passanti. Al loro arrivo gli operatori non hanno trovato riscontro alla segnalazione, ma si sono imbattuti in un uomo con una bottiglia in mano integra e in stato di agitazione. Il nervosismo era causato, secondo le sue dichiarazioni, da una discussione con la fidanzata e con due passanti che si erano intromessi. Appreso quanto necessario sui fatti occorsi e verificato che non vi erano più necessità d’intervento la Volante si è allontanata per essere più tardi richiamata ad intervenire, sempre nella stessa zona, per la segnalazione di una ragazza vittima di violenze.

Sul posto gli agenti del Commissariato di P.S. hanno trovato a terra il soggetto di prima, bloccato da un ragazzo e da una ragazza, mentre una quarta persona, la fidanzata dell’uomo, a terra, seduta a distanza in lacrime.
La situazione già particolare, era resa complicata dall’atteggiamento del ragazzo e della ragazza che bloccavano il soggetto del primo intervento. I due, infatti, hanno iniziato a inveire contro gli operatori con frasi minacciose, ingiuriose. Successivamente è stato accertato che i quattro avevano trascorso qualche ora abusando di sostanze alcoliche che aveva abbassato loro i freni inibitori dando vita ai comportamenti appena descritti.

L’uomo e la donna che avevano minacciato e ingiuriato (oltraggiato per il codice penale) gli operatori, sono stati segnalati all’A.G. per i reati di minaccia, violenza e oltraggio a P.U..
Per definire meglio il quadro della situazione, la ragazza denunciata all’A.G. ha altresì tentato di sputare verso i poliziotti non raggiungendoli, rifacendosi però con l’autovettura di servizio, l’uomo invece ha tentato di usare violenza nei confronti degli agenti, fatto che ha costretto l’uso della forza per contenere la veemenza aggressiva.
Pur nella difficoltà del contesto gli operatori comunque hanno ricostruito anche il litigio di coppia da cui era scaturita l’antipatica situazione di cui sopra, non verificando situazioni di rilevanza penale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X