Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Derthona Basket

Urania Milano-Derthona: i leoni vincono ancora, è la settima consecutiva

Pubblicato

il

Il Derthona Basket affronta l’Urania Milano, nell’anticipo dell’ottava giornata di Serie A2 2020/21, e conquista il settimo successo consecutivo.

I giocatori del Derthona Basket riuniti in cerchio dopo la vittoria contro Treviglio, 7a giornata di Serie A2 2020/21
I giocatori del Derthona Basket riuniti in cerchio dopo la vittoria contro Treviglio, 7a giornata di Serie A2 2020/21 (fonte immagine: derthonabasket.it)

L’inizio del match tra l’Urania Milano e il Derthona Basket è scoppiettante. I bianconeri partono bene, ma anche la squadra di casa non è da meno. Infatti, la partita è ricca di ottime giocate e di conclusioni a canestro ragionate, che garantiscono una bella pallacanestro agli spettatori a casa e ai pochi presenti nel palazzetto. Molto buone le percentuali al tiro di questo primo quarto, il che aiuta a raggiungere un punteggio molto alto. A parte alcuni distacchi minimi, e recuperati subito, la sfida resta per lo più equilibrata: al termine dei primi dieci minuti di partita, il tabellone segna 25-24 per i lombardi.

La storia non cambia a inizio secondo quarto. Gli attacchi delle due squadre eludono in qualche modo le tattiche difensive avversarie, e i botta e risposta sono ancora l’elemento preponderante della partita. Però, in questo quarto, i leoni si trovano più spesso a dover inseguire, per via della rapidità del giro palla dei locali. A ciò si combina qualche difficoltà di troppo in attacco, tant’è che anche il punteggio ne risente. La compagine tortonese resta indietro di tre possessi, pagando così il momento positivo di Bossi, il play dell’Urania. Tale resta il distacco anche alla sirena del primo tempo, che quindi si conclude sul 44-38.

Il Derthona va vicino al pareggio già in apertura di terzo quarto, ma Milano resiste. I bianconeri devono attendere circa metà quarto per poter pareggiare i conti. In linea generale, adesso vengono commessi più errori al tiro e l’intensità dei quarti precedenti sparisce, ma la qualità del gioco resta, tutto sommato, elevata. I padroni di casa fanno però troppa fatica in fase offensiva e non possono più limitare il rientro dei piemontesi. Il sorpasso arriva nella parte conclusiva del quarto, supportato dalle triple di Fabi e Sanders. Proprio quest’ultima sancisce il +3 che i leoni vantano alla sirena, con il tabellone che segna 54-57.

La risposta meneghina giunge rapida, nei primi minuti del quarto quarto, e i bianconeri non scappano. L’Urania sfrutta i movimenti senza palla e mette a segno un po’ di triple che rialzano il morale, alle quali Tortona controbatte con due canestri di Fabi e uno dall’arco di Ambrosin, l’ennesimo della serata. Ma a far impazzire la difesa milanese è Mascolo, sostanzialmente infermabile: il giocatore nativo di Castellammare di Stabia segna tutto quello che gli capita tra le mani. Nel finale, Milano cede definitivamente il passo e il divario diventa insormontabile. Il Derthona, di contro, non si ferma e vola fino al +10, vincendo per 69-79.

I leoni prolungano la striscia di successi, il settimo in altrettante uscite di Serie A2, e restano saldamente in testa alla classifica del Girone Verde, creando attorno a loro un’aura di invincibilità ancora maggiore.

TABELLINO
MILANO: Bossi 16, Raspino 13, Piunti 10, Raivio 9, Langston 8, Benevelli 8, Montano 5, Pesenato 0, Valsecchi 0.
DERTHONA: Mascolo 24, Ambrosin 20, Fabi 11, Cannon 10, Sanders 9, Gazzotti 3, Graziani 2, Severini 0, Morgillo 0.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X