Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Siccità: a rischio gli alpeggi del Piemonte

Pubblicato

il

La persistente siccità che sta interessando tutto il nostro Paese, in Piemonte sta mettendo a rischio molti alpeggi.

L’erba secca e la mancanza di acqua, infatti, potrebbero far allontanare molte mandrie già a partire da questo mese di agosto.

L’allarme arriva da Roberto Colombero, presidente Uncem Piemonte, secondo il quale, si tratta di una situazione drammatica e senza previsioni di miglioramento per centinaia di famiglie di margari.

“La stagione foraggera – ha spiegato il presidente all’Ansa – è stata difficoltosa anche in pianura, con pochissimo fieno prodotto, fatto che si traduce in aumenti spropositati dei prezzi. In due anni il prezzo è già raddoppiato, dai 10 euro ai 20-25 euro al quintale. Oggi è intorno ai 35 euro. Insostenibile per le aziende, soprattutto quelle dei margari, che si approvvigionano quasi totalmente all’esterno. Urge un confronto con la Regione – ha concluso Colombero – per capire come andare incontro alle esigenze di queste aziende, perché da sole non possono reggere. Bisogna derogare ai tempi minimi per l’alpeggio e prevedere sostegni economici, perché è impossibile superare l’inverno con questi costi e col prezzo dei vitelli, soprattutto di razza piemontese ai livelli di 20 anni fa”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X