Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Alessandria, Baldi: “La provincia ha già dato tanto dal punto di vista ambientale”

Pubblicato

il

Scorie nucleari di ogni livello potrebbero essere stoccati in provincia di Alessandria e non solo ospedalieri, industriali o a basso contenuto radioattivo.

Questo è quanto emerso ieri sera, giovedì 7 gennaio, durante la videoconferenza indetta dal Presidente della Provincia di Alessandria, Gianfranco Baldi a cui hanno partecipare 100 sindaci, ma che in futuro diventeranno sicuramente di più.

Tutti schierati contro il piano Sogin che ha indicato 6 paesi in zona candidati diventare deposito nazionale di rifiuti radioattivi: Castelletto Monferrato, Quargnento, Fubine, Bosco Marengo, Frugarolo e Sezzadio.

La Provincia ha deciso di preparare con l’aiuto di esperti e dell’Università uno studio per smontare, punto per punto, il piano messo di Sogin. Ci sono solo due mesi di tempo. Le riunioni saranno settimanali. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X