Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Acqui Terme: una campagna crowdfunding per installare una Big Bench

Pubblicato

il

ACQUI TERME- Una campagna di raccolta fondi per realizzare una Big Bench nella città di Acqui Terme

Da circa di 10 anni, le Grandi Panchine di Chris Bangle sono diventate una delle strutture più sublimi del Monferrato, che da tempo regalano una vista mozzafiato sulle colline piemontesi e di altri territori del vino. Si tratta, infatti, di installazioni fuori misura che dominano spazi affacciati su paesaggi mozzafiato e accessibili ai visitatori. La prima Grande Panchina con questo particolare disegno è stata realizzata nel 2010 da Bangle sul terreno della Borgata a Clavesana (Cuneo). Ed è un’idea di Maurizio Cirelli ed Elisa Romboli, titolari a Lussito del B&B “Borgo Inferiore 24”, se sarà presente una anche ad Acqui Terme, destinandole un terreno di 2000 metri quadrati.

Sarà posizionata a Lussito, in Regione Ricci, dove i proprietari del bed&breakfast si impegneranno nella sua manutenzione, a patto che tutta la città sostenga l’iniziativa. Come da regolamento, la Big Bench della famosa città termale sarà costruita grazie a fondi o manodopera volontaria: per l’installazione e la preparazione del un parco utilizzabile dai cittadini saranno necessari fino a 15.000 euro, una grande somma ma essenziale per rendere Acqui Terme parte di questo circuito che negli ultimi anni ha sempre conquistato il cuore dei suoi ammiratori.

«Abbiamo accolto con molto entusiasmo questa iniziativa – dichiara l’assessore al Turismo, Lorenza Oselin – e abbiamo intenzione di supportare comunicativamente il sig. Maurizio Cirelli e la sig.ra Elisa Romboli per realizzare una Big Bench capace di dare un suo contributo al turismo locale e all’economia della città». 

«Non avendo la possibilità di poter direttamente contribuire economicamente – spiega il sindaco Lorenzo Lucchini –, abbiamo deciso di aprire una raccolta fondi per sostenere chi ha il merito di portare in città questa importante iniziativa. Daremo tutto il nostro supporto per dare uno spazio aperto a tutti, cittadini e turisti, i quali potranno ammirare la nostra città da una prospettiva diversa, capace di regalare non solo un forte impatto visivo ma soprattutto emozionale». 

«Confesercenti è a fianco dell’Amministrazione Comunale per promuovere l’interessante iniziativa di avere una Big Bench che è ovunque una attrattiva turistica che piace al pubblico e permette di valorizzare i paesaggi suggestivi della nostra città e del territorio adiacente – commenta Roberta Rapetti, presidente Confesercenti della zona di Acqui Terme –. L’associazione veicolerà tra i commercianti e la cittadinanza la proposta di una raccolta fondi per permettere che questo progetto diventi realtà».

«Come Confcommercio sosteniamo con forza il progetto di installare una Big Bench ad Acqui Terme – dichiarano Sabrina Cerutti eAlice Pedrazzi, rispettivamente presidente di zona e direttore provinciale di Confcommercio -: queste installazioni, negli ultimi anni, hanno richiamato l’attenzione di moltissimi turisti, curiosi e visitatori, attirati dall’originale idea del suo creatore, Chris Bangle, che con queste “panchine giganti” mira a far tornare il visitatore un bambino capace di meravigliarsi davanti alla bellezza del paesaggio. Il fascino della Big Bench ben si sposa con quello del nostro territorio acquese che, grazie a questa iniziativa, potrà così avere una ulteriore occasione per aumentare la propria attrattività. Come associazione di categoria che rappresenta le imprese del turismo, dell’accoglienza, del commercio e dei servizi, dunque, siamo oltremodo favorevoli a questa iniziativa, che tanto successo e tanta notorietà ha portato nei luoghi dove già è stata realizzata. Per questo apprezziamo e ringraziamo l’iniziativa di Maurizio Cirelli ed Elisa Romboli, titolari a Lussito del B&B “Borgo Inferiore 24” che hanno deciso di concedere il terreno di 2000 mt dotato di una vista mozzafiato a Lussito, in Regione Ricci, dove la Big Bench dovrebbe essere installata. Ora la città e la comunità acquese tutta, devono fare la loro parte: per questo come Confcommercio sosteniamo l’idea dell’Amministrazione Comunale di attivare una raccolta fondi utile a sostenere questa importante iniziativa».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X