Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Turismo e Ambiente

Turismo pronto a ripartire con il bonus vacanze

Pubblicato

il

Scoprire l’Italia sapendo che, a breve, arriverà un aiuto concreto per chi sceglierà di far turismo nel Belpaese. È il bonus vacanze, il credito di imposta destinato alle famiglie con reddito Isee inferiore a 40.000 euro e utilizzabile da un solo componente per nucleo familiare.

La misura di incentivo contenuto nel decreto Rilancio partirà il prossimo 1° luglio e sarà utilizzabile fino al 31 dicembre 2020. Anche il Piemonte, in linea con il debutto nazionale, promuove i propri luoghi di villeggiatura con una strategia di squadra e di brand all’insegna di laghi e montagne, colline e campagne, arte, cultura ed enogastronomia.

A tutto questo si aggiunge un’altra carta molto accattivante che la terra sabauda si giocherà a lungo termine: quello, per chi prenoterà 3 notti nelle strutture ricettive del Piemonte, di doverne pagare solo una (le altre saranno infatti offerte dalla Regione e dagli operatori).

E ancora: la possibilità non solo di comprare questo specifico voucher fino al 31 agosto del prossimo anno, ma di poterlo anche usare fino al 31 dicembre del 2021. L’assessorato regionale al Turismo fa poi sapere che, nel caso in cui si renda necessario dover prolungare questa soluzione per venire incontro ulteriormente al comparto, sarà possibile prorogare la prenotazione del voucher regionale, mentre per quanto riguarda le modalità di utilizzo di questo strumento, ci si potrà rivolgere direttamente alle strutture ricettive, alle agenzie viaggi e ai 15 consorzi piemontesi coinvolti in quest’operazione.

Sarà questo un volano importante per questa fetta di nord fortemente provata dall’emergenza sanitaria, ma ora pronta ad accogliere quanti abbiano voglia di muoversi alla scoperta delle sue bellezze, che in passato hanno visto il Piemonte essere definito tra le regioni al mondo più suggestive ed assolutamente da visitare. Il rilancio del mercato turistico piemontese verrà altresì affiancato da un articolato piano Riparti Turismo: 40 milioni di euro a sostegno del comparto. Ogni turista potrà acquistare fino a 10 voucher per costruirsi il proprio pacchetto di viaggio, con un contributo al sistema pari ad oltre 33.000 notti.

Anche il fattore tempo è determinante: per essere vincenti i contributi vanno erogati al più presto, affinché questa formula tutta piemontese del bonus vacanze (che si affianca ed incrementa quella definita dal governo), appassioni gli italiani e faccia tornare la voglia a quelli stranieri di vivere esperienze di benessere e di conoscenza in terra sabauda.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X