Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Torino

Appendino: “La Municipale di Torino operativa, dall’assessore Ricca disinformazione”

Pubblicato

il

TORINO – La sindaca di Torino Chiara Appendino ha risposto con le rime alle dichiarazioni dell’assessore regionale Fabrizio Ricca, relative all’operatività della Polizia Municipale locale in tempo di emergenza coronavirus. Di seguito le parole del primo cittadino sabaudo.

“La Polizia Municipale di Torino è pienamente operativa al servizio dei cittadini. Il dato reso dall’assessore regionale Fabrizio Ricca, cioè che la Polizia municipale della Città di Torino avrebbe collocato a riposo il 50% del proprio personale con conseguenze negative per le attività di sorveglianza del territorio, è assolutamente errato e fuorviante. Ricordo che l’Assessore Ricca detiene le deleghe alla sicurezza, dunque ritengo gravissimo che lui non solo non conosca la materia che dovrebbe amministrare ma che sulla stessa diffonda fake news creando allarmismo in un contesto delicato come quello che stiamo vivendo.

Ma veniamo ai fatti. Ad oggi risulta in ferie circa il 20% dell’organico della Polizia Municipale di Torino. Un dato assolutamente fisiologico e che vede coinvolto personale preposto ad attività differibili. È inoltre bene ricordare che non tutti i dipendenti del Corpo sono idonei al servizio operativo in strada. Altro elemento, questo, che l’Assessore dovrebbe conoscere bene. Aggiungo, la disposizione di ferie e smart-working – quest’ultimo previsto per chi si occupa di attività di back office – è stata pensata per rispondere in maniera piena ed efficace alle esigenze attuali del territorio e, non di meno, in vista di una seconda fase dell’emergenza dove prevediamo un ulteriore rinforzo dell’attività della Polizia Municipale.

Sindaco Chiara Appendino

Sempre parlando di numeri e di fatti concreti, è utile ricordare che, quotidianamente, gli agenti della Municipale presidiano 41 mercati cittadini dall’allestimento fino alla chiusura, tre parchi cittadini (come da piano concordato con la Prefettura), i punti di distribuzione dei nuovi buoni spesa e della rete solidale e che presidiano il punto emergenza freddo in piazza D’armi. Poi, sempre ogni giorno, in media controllano 500 esercizi commerciali, 600 persone che si muovono a piedi o in auto, accertando 25 violazioni alle norme di prevenzione del contagio da Covid 19. Inoltre, tutti i servizi di pronto intervento funzionano 24 ore su 24 e, dalla giornata di oggi, con l’Arma dei carabinieri è attivo un monitoraggio con l’ausilio di droni sui parchi cittadini e lungo il Po. Attività, quest’ultima, partita il giorno successivo all’autorizzazione, come ulteriore prova di efficacia.

Queste operazioni della Polizia municipale avvengono in continua e proficua sinergia operativa con tutte le Autorità competenti – tra cui proprio la Regione Piemonte – mediante condivisione di obiettivi e piani operativi: ne consegue che attaccare la Città sul piano dei controlli significa contestare l’intero sistema condiviso. Un piccolo, ma significativo esempio: un ospedale ha chiamato questa mattina per difficoltà nel fare arrivare macchinari e contenitori ossigeno. Bene, in un’ora la Polizia municipale e i tecnici comunali della viabilità hanno risolto il problema con la stupita ammirazione della direzione sanitaria di quel nosocomio.

Peraltro, a proposito della delibera citata dall’assessore Ricca con cui la Giunta regionale pretendeva di disporre direttamente del controllo delle polizie locali prevedendo per esse l’indennità di ordine pubblico, vale la pena sottolineare come sono andati realmente i fatti. Ovvero, a seguito della presentazione alle Autorità di pubblica sicurezza, all’Assessore sono stati sollevati seri dubbi circa la legittimità della delibera, al punto che è stata prima ritirata e poi presentata in forma molto diversa e con ambizioni ben più miti.

Concludo. Alla luce di tutto ciò e delle competenze dell’Assessore Ricca, gli saremo grati se impegnasse maggiormente il suo tempo a risolvere situazioni critiche su cui ha piena titolarità piuttosto che a diffondere fake news e creare allarme in rete. Voglio, come sempre, esprimere la riconoscenza mia e di tutta la Città di Torino al Corpo di Polizia Municipale di Torino e al suo Comandante, Emiliano Bezzon, per il grande lavoro che quotidianamente svolgono al servizio della comunità”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X