Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Territorio

Alessandria, giunge a termine il progetto “Anziani connessi. Nuova rete di relazione e salute”

Pubblicato

il

ALESSANDRIA- Ideato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria

Rsa Vercelli

Il Progetto “Anziani connessi. Nuova rete di relazioni e salute” presentato nel 2021 all’interno del bando “Nessuno Escluso” della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria è arrivato alla conclusione e ha visto l’ampliamento della rete Internet in tutti i piani della struttura con l’acquisto dei materiali e il cablaggio della rete al fine di permettere migliori comunicazioni tra gli ospiti e i familiari e di attivare la cartella sanitaria elettronica.
L’accesso a Internet garantirà a tutti gli ospiti del Soggiorno Borsalino una migliore inclusione nel sistema di relazioni, affetti e di cura tramite l’attivazione della Cartella Elettronica che seguirà l’ospite dal momento del suo ingresso in struttura registrando i dati relativi allo stato di salute, psicologico, alle attività fisioterapiche e ludico creative nelle quali verrà coinvolto e costituirà un utile strumento per i medici e gli operatori dell’Ente per modulare le cure e i servizi secondo esigenze e necessità.
Le diverse figure professionali coinvolte nella presa in carico e gestione dell’ospite hanno già partecipato ad un primo corso di presentazione delle modalità di funzionamento della Cartella Elettronica. Si tratta del primo step di un corso di formazione specifico che permetterà l’attivazione della Cartella in un reparto pilota per poi estenderlo a tutti gli altri reparti. Grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria il Soggiorno Borsalino ha potuto acquistare un tablet che verrà utilizzato per il mantenimento e il potenziamento delle comunicazioni degli ospiti con i familiari, esigenza diventata sempre più importante negli ultimi tempi di emergenza Covid nei quali, proprio le tecnologie, ci hanno permesso di abbattere le distanze e le barriere fisiche che ostacolavano le relazioni e i rapporti affettivi coi propri cari. “Guardando al futuro dobbiamo apprezzare l’importanza dell’invecchiamento, ma è necessario garantire che questi anni in più siano vissuti in salute e in modo dignitoso – afferma il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, notaio Luciano Mariano che esprime viva soddisfazione per la realizzazione del progetto “Anziani connessi” che la Fondazione ha finanziato nell’ambito del bando “Nessuno escluso” –– Il nostro obiettivo è quello di collaborare con le strutture preposte all’assistenza per migliorare la qualità di vita delle persone anziane favorendo “l’invecchiamento attivo” promosso e sostenuto anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il progetto portato a termine dal Soggiorno Borsalino, in tempi brevi e con il ricorso a moderne tecnologie, è un esempio di concreta sinergia tra enti che operano sul territorio nell’interesse della comunità.”

Il progetto ha previsto anche l’acquisto di decoder per i televisori e di 8 nuovi televisori che verranno messi a disposizione degli ospiti all’interno delle loro camere personali per garantire a tutti la fruizione delle informazioni e dell’intrattenimento via cavo nell’ottica più ampia di una inclusione dell’anziano in ogni sfera sociale e relazionale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X