Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Sanità

Parte dei servizi dell’ospedale di Tortona ai privati: querelle tra Asl Al e Anaoo Piemonte

Pubblicato

il

Una querelle spinosa, quella che vede al centro l’ospedale di Tortona con l’affidamento (a suo tempo, lo scorso 20 luglio), da parte dell’Asl Al, di una gara per l’affidamento ai privati dei servizi di Fisiatria e di Pronto soccorso e con Anaoo Assomed Piemonte che contesta la scelta fatta dall’Azienda sanitaria locale.

Secondo Chiara Rivetti, segretaria regionale del sindacato dei medici ospedalieri, infatti, è “grave che si affidi la gestione del Pronto soccorso alle cooperative per i prossimi 9 anni. L’esternalizzazione del nuovo reparto di Fisiatria andava, poi, in tutti i modi evitata – prosegue la Rivetti in una nota -, cercando di attuare soluzioni alternative per mantenere la gestione pubblica del servizio, attraverso per esempio un concorso specifico per il la Fisiatria di Tortona”.

Concorso che, in realtà, era stato indetto nel maggio scorso per assumere, in generale, fisiatri nell’Asl, con una graduatoria ancora aperta. Una volta esaurita, si sarebbe dovuto indire un concorso specifico appunto per il neo reparto di Fisiatria a Tortona. Ma, a sentire i referenti di Asl Al, quei concorsi vanno purtroppo deserti e si è quindi scelto di ricorrere all’esternalizzazione di alcuni servizi poiché, con le carenze di organico attuali, una gestione coi privati potrebbe ridare smalto, vitalità ed efficienza all’ospedale tortonese.

Tant’è, ma ora si è arrivati alla fase “a muso duro” da parte dell’Anaoo, che ha chiesto al Tar – il Tribunale amministrativo regionale – che obblighi l’Asl a percorrere le sue prime scelte, prima di orientarsi su altre, ritenendo il bando illegittimo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X