Entra in contatto con noi

Sanità

Ordine dei Medici Torino: Bonaccini rimuova Venturi dall’incarico

Pubblicato

il

TORINO – La richiesta di rimuovere dal suo incarico l’odierno presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità in seguito ad alcune affermazioni.

Nella foto il presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità Sergio Venturi.
Foto: pagina Facebook Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa ricevuto dall’ Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino.

L’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino chiede al presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini di rimuovere dal suo incarico il presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità Sergio Venturi, in seguito alle gravissime affermazioni pronunciate durante il suo intervento al Consiglio nazionale della Fials a Riccione. Riteniamo infatti che le parole del dottor Venturi rivelino approssimazione, ignoranza e incomprensibile pregiudizio su temi che pure dovrebbero essere di estrema rilevanza per la carica istituzionale ricoperta. Proporre, ad esempio, la sostituzione della figura del medico con quella dell’infermiere oppure attribuire ad altre categorie di operatori sanitari funzioni che sono di competenza medica, e tutto questo solo per motivi meramente economici, ci pare davvero privo di buonsenso e privo di conoscenza dei percorsi formativi, della preparazione e delle capacità delle singole professioni, che in questo modo vengono coinvolte in una contrapposizione dannosa per l’intero Sistema sanitario.  Il pericolo maggiore, in definitiva, è che provvedimenti di questo tipo finiscano per mettere a rischio la salute dei pazienti. Chiediamo dunque al presidente Bonaccini non solo di smentire le dichiarazioni effettuate dal dottor Venturi, ma di sollevarlo dall’incarico, a fronte di una manifesta inidoneità a ricoprire tale ruolo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continua a leggere
Pubblicità
X