Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Sanità

Alessandria, tre donazioni di organi in pochi giorni

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Presso l’Azienda Ospedaliera di Alessandria, tre donazioni di organi in pochi giorni grazie anche all’impegno di sensibilizzazione dell’AIDO provinciale.

Tre donazioni di organi in pochi giorni presso l’Azienda Ospedaliera di Alessandria. A segnalarlo Valeria Bonato, responsabile della Terapia Intensiva ed afferente alla Rianimazione diretta da Fabrizio Racca.
“Tra il 10 e l’11 settembre abbiamo effettuato due osservazioni di morte encefalica presso la terapia intensiva con consenso da parte dei familiari alla donazione. – spiega Valeria Bonato – Un uomo di 77 anni che ha donato fegato e reni e un uomo di 80 anni che ha donato il fegato. Qualche giorno prima avevamo riscontrato l’osservazione di morte encefalica di un ragazzo di 18 anni che aveva espresso in vita la volontà di donare gli organi, al rinnovo della carta d’identità”.


Nadia Biancato, presidente provinciale di AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule), evidenzia come nonostante due donatori su tre non avessero espresso in vita la loro volontà, l’opera di sensibilizzazione svolta ha portato ad una scelta consapevole da parte dei famigliari permettendo ad altre persone una nuova vita e puntualizza: “Il giovane donatore è l’esempio di quanto sta avvenendo: le nuove generazioni sono molto più attente al prossimo. I giovani sono i migliori ambasciatori del dono: per loro è normale dare il consenso per salvare vite umane se c’è la compatibilità, se si verificano le cause che portano ad una morte encefalica. Poiché nulla è cambiato rispetto all’attuazione della Legge organica sulla donazione, perché il provvedimento del Ministro Grillo che avrebbe dato compimento ai propositi della Legge sono rimasti in sospeso con la caduta del Governo, vale il consenso dato in vita.”

Nadia Biancato ha poi ricordato l’appuntamento del 28 e 29 settembre, la “Giornata Nazionale AIDO” , durante la quale verranno allestiti in Alessandria e provincia dei punti informativi, ed invita i cittadini a partecipare alla camminata “CamminAIDO” che si svolgerà sempre il 29 Settembre a Castelletto Monferrato. Per l’occasione, il Comune intitolerà uno dei suoi sentieri escursionistici ad AIDO e a Martina Scaglione, una giovane scomparsa prematuramente, che avrebbe voluto donare i suoi organi: “Un esempio che ha lasciato un segno nel piccolo centro alle porte di Alessandria – spiega Nadia Biancato – e che ha permesso di diffondere la cultura della donazione in modo straordinario”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X