Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Politica

Ovada: il Consiglio comunale approva il Rendiconto di gestione 2021

Pubblicato

il

OVADA – Durante la seduta di ieri, venerdì 29 aprile, il Consiglio comunale di Ovada ha approvato il Rendiconto di gestione del 2021.

“Possiamo ritenerci soddisfatti del nostro consuntivo – ha dichiarato la vice sindaco e assessore al Bilancio, Sabrina CanevaSi tratta di un bilancio virtuoso che non presenta disequilibri e che ci consente, grazie alla sua solidità e all’avanzo, di poter affrontare tutte le difficoltà e le incognite della situazione attuale. Mai come in questo momento storico, per un Comune, è stato fondamentale avere a disposizione un avanzo e un bilancio solido; in particolare in relazione alla questione sempre più complessa e grave dell’aumento del costo dell’energia. Il grido di allarme è stato lanciato anche da ANCI, molti Comuni sono in grave difficoltà nel mantenere gli equilibri dei bilanci per l’aumento dei costi dell’energia e delle materie prime. Di fronte a questo scenario, poter contare su un buon avanzo di amministrazione, su un tasso bassissimo di indebitamento e su una tradizione virtuosa nella stesura dei bilanci preventivi, mette in sicurezza l’Ente e, soprattutto, tutela i cittadini ovadesi e le attività produttive in un tempo sempre più incerto e complesso”.

Il fondo di cassa al 31 dicembre 2021 è di Euro 5.254.317,00. Il risultato di amministrazione al 31 dicembre 2021 ammonta a Euro 4.771.597,07, di cui la parte libera e disponibile è di Euro 957.133,66. Lo Stato Patrimoniale del nostro comune è di 41.056.582,22 e presenta un attivo di 192.526,45.

“Il 2021è stato nuovamente un anno difficile e complesso, per il Paese e per il nostro Ente in particolare – ha sottolineato Sabrina Caneva – L’emergenza sanitaria ha continuato a persistere anche per tutto il 2021 causando nuovi disagi e difficoltà, in particolare al tessuto commerciale e turistico della nostra città.

Il 5 ottobre 2021 poi, un nuovo evento alluvionale, ha colpito gravemente Ovada causando danni ingenti a molte aziende ed attività produttive e ha visto la macchina comunale impegnata in una nuova gestione dell’emergenza con la necessità di dichiarare somme urgenze e intervenire con lavori di ripristino in tempi rapidi.

Grazie ai ristori garantiti dal Governo, al supporto della Regione Piemonte e all’oculata gestione del nostro Bilancio, siamo riusciti ad intervenire sulle emergenze e a contenere le minori entrate legate al contesto emergenziale in atto riuscendo a garantire servizi come il Baby parking, la mensa e il trasporto scolastico senza aumentare le tariffe e pesare sulle famiglie.

Un’attenzione particolare quest’anno è stata dedicata al sociale e alle attività del Consorzio Servizi Sociali con ulteriori stanziamenti di bilancio derivati da finanziamenti statali.

Per quanto riguarda i lavori pubblici poi, nel corso del 2021 ci siamo trovati nuovamente ad affrontare urgenze legate ai più recenti eventi alluvionali dando una risposta pronta e rapida anche grazie al prezioso supporto della Protezione Civile e della Prefettura. Sono già stati eseguiti i lavori di somma urgenza su strada Granozza e strada Monteggina e il ripristino di difesa spondale torrente Orba in regione Carlovini. Nel contempo, sono proseguiti e si sono conclusi altri importanti lavori: il rifacimento di via Fittaria, il consolidamento di via Gramsci, e la manutenzione straordinaria di molte strade. Sono poi in progettazione e in corso la ristrutturazione straordinaria della pista di atletica del Geirino e il rifacimento del marciapiede di via Gramsci, l’installazione dell’ascensore nell’edificio di Via Dania, la ricostruzione di parte del parcheggio pubblico di piazza Castello, gli interventi di antisismica nella scuola Giovanni Paolo II di via Dania. Ci auguriamo di poter completare al più presto il rifacimento di piazza Garibaldi.

Nel settore istruzione abbiamo portato avanti una politica di garanzia di tutti i servizi senza alcun costo aggiuntivo da parte degli utenti e abbiamo lavorato in stretta sinergia con i dirigenti scolastici per garantire lo svolgimento dell’anno scolastico in sicurezza. Nel campo della cultura il 2021 è l’anno di riapertura e affidamento in gestione del nostro Teatro Comunale che, su indicazione di tutto il consiglio comunale sarà dedicato ad un ovadese doc: Dino Crocco.

Nel corso del 2021 poi, oltre alla ripartenza di molte iniziative consuete, sono state sperimentate nuove attività che hanno riscosso molto successo come il cinema sotto le stelle.

Nel campo del turismo e dello sviluppo economico siamo ripartiti con importanti manifestazioni rinnovate come Vino e Tartufi e ritrovate come il mercatino dell’antiquariato, sono nate nuove e importanti attività grazie alla preziosa collaborazione con l’enoteca regionale e abbiamo ottenuto il riconoscimento del Distretto Urbano del Commercio, un nuovo strumento strategico per la progettazione condivisa del territorio in un’ottica di innovazione, integrazione e valorizzazione di tutte le realtà esistenti. Un anno, dunque, davvero impegnativo e proficuo per l’Ente, un anno nel quale, nonostante le continue emergenze che ci siamo trovati ad affrontare, siamo riusciti in ogni caso a realizzare gli obiettivi che ci eravamo proposti”.

Il Rendiconto di gestione è stato approvato a maggioranza, il gruppo di Ovada viva si è astenuto.                                                                                                               

Durante la seduta si è approvata la Convenzione per la gestione associata dello sportello unico delle attività produttive tra i comuni di Ovada, Carpeneto, Cassinelle, Castelletto d’Orba, Castelnuovo, Grognardo, Malvicino, Montaldo Bormida, Morsasco, Orsara, Prasco, Rivalta Bormida, Rocca Grimalda, Trisobbio e Visone. L’assessore alle attività produttive, Marco Lanza, ha sottolineato l’importanza dello sportello unico delle attività produttiva, nato ad Ovada nel 2009 per dare supporto tecnologico e aiutare le attività produttive nella semplificazione delle procedure. In particolare, in questi due anni di covid lo sportello si è trovato a lavorare per semplificare le continue evoluzioni normative e si è attivato in bandi specifici per le attività produttive. Ultime fatiche il regolamento per la sponsorizzazione delle aree verdi e la partita del Distretto Urbano del Commercio. Il regolamento è stato approvato all’unanimità.

Approvato anche, con i soli voti favorevoli della maggioranza, il regolamento per l’applicazione della tariffa rifiuti corrispettiva per la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Regolamento approvato all’unanimità dall’assemblea dei sindaci del Consorzio Servizi Rifiuti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X