Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Politica

Incontro Appendino-Raggi a Palazzo Civico

Pubblicato

il

TORINO – Al termine dell’appuntamento l’Appendino ha parlato anche dei dati sulla lettura in Italia ed il ruolo cardine della città di Torino

(Foto pubblicata sul profilo FB di Chiara Appendino durante l’incontro con Virginia Raggi)

Si sono incontrate ieri pomeriggio a Palazzo Civico Chiara Appendino e Virginia Raggi in quello che come ha definito la stessa sindaca di Torino sulla sua pagina FB si è trattata di “un’occasione per ritrovarci, scambiare esperienze e confrontarci sui temi che caratterizzeranno le nostre Città, le nostre comunità e il loro futuro”.

Al termine dell’incontro istituzionale Chiara Appendino si è soffermata sui dati raccolti circa il tema della lettura in Italia. Secondo Ricardo Franco Levi, presidente dell’Associazione Editori Italiani, l’Italia si trova al 19imo posto nell’Unione Europea per i tassi di lettura e all’ultimo posto per le competenze di lettura. Solo il 24,8% della popolazione avrebbe un’adeguata capacità di comprensione e analisi dei testi. Una situazione non propriamente ottimale per la quale Chiara Appendino ha voluto puntualizzare:

“E’ anche in questo contesto che si colloca lo sforzo che la Città di Torino ha fatto nei confronti delle biblioteche. Investendo in esse attenzione e risorse. E facendo squadra con librai, editori e realtà del territorio. La Città ha voluto mettere al centro delle proprie politiche il sistema bibliotecario cittadino, riconoscendo in esso il ruolo fondamentale che svolgono come luoghi di conoscenza e di cittadinanza. Ho sempre ritenuto che le biblioteche siano uno dei luoghi più importanti di una Città. Spazi di cultura, di formazione, ma anche di condivisione, apertura, accoglienza e socialità. Il nostro compito è ripensarle per fare in modo che i cittadini ne siano attratti e che la frequentazione delle biblioteche diventi sempre di più un gesto quotidiano. Come spazio in cui far vivere la comunità”. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X