Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Piemonte

CSE Sanità, le ragioni del no alla manifestazione del 25 marzo

Pubblicato

il

La CSE SANITÀ, ha fatto sapere che i suoi aderenti non parteciperanno alla manifestazione dei Sindacati Confederali che si terrà domani 25 Marzo 2022 in molte piazze della Regione Piemonte.

La giovane associazione sindacale che rappresenta tutti i dipendenti del comparto sanitario pubblico (in vistosa crescita nella nostra regione), già presente in forza nel mondo sindacale del ex comparto ministeri e Agenzie fiscali, ritiene che la manifestazione del 25 marzo rappresenti un’inutile manifestazione politica senza uno scopo e fine utile ai lavoratori.

Per Gallo, Coordinatrice Regionale Cse sanità Piemonte: “al posto di manifestare solo per una questione propagandistica bisognerebbe che, anche le altre Sigle, attuino una politica a solo favore dei lavoratori durante i tavoli con gli enti preposti“.
Continua Gallo “Il contratto della Sanità Pubblica è in stallo in Aran da mesi, ma comunque non porterà miglioramenti sul piano indennitario e della classificazione come invece la Cse Sanità e la sua Confederazione Cse, hanno richiesto. Inoltre, come se non bastasse a giorni a migliaia di dipendenti della Sanità Pubblica, utilizzati per sopperire alle enormi carenze presente già in epoca pre-covid, scadrà il contratto ma la Regione, le Aziende e tantomeno i Confederali stanno cercando di risolvere i problemi nei luoghi preposti??“.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X