Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Genova

Genova, controlli anticovid: due persone denunciate, tre sanzionate e due locali multati

Pubblicato

il

GENOVA – Continuano incessanti i controlli della Polizia di Stato sul territorio genovese, finalizzati alla
verifica del rispetto delle attuali normative anticovid, nonché alla prevenzione e alla repressione dei reati in materia di stupefacenti.

I controlli, nei quali sono stati coinvolti i poliziotti della Questura, dei Commissariati sezionali e del Levante ligure, della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, sono stati anche estesi a ristoranti e bar.

In particolare gli uomini del Commissariato di Chiavari, nei vari controlli nei locali della riviera, hanno trovato una 65enne consumare all’interno di un bar senza green pass, e hanno sanzionato sia l’avventore che il gestore del locale per omesso controllo.

Gli agenti del R.P.C., durante un controllo in un bar della Valpolcevera hanno denunciato un 57enne sottoposto a restrizione sanitaria per mancato rispetto delle misure di contenimento; anche in questo caso, è stato sanzionato anche il proprietario del bar per mancata verifica del certificato verde.

I poliziotti del Commissariato Prè durante la loro attività hanno esteso i controlli, con personale dell’Asl3, anche ai locali del centro storico.

Due gastronomie etniche dovranno pagare 4000 euro di sanzione ammnistrativa per inosservanza di norme igieniche, una di essa rimarrà chiusa per cinque giorni, considerate le condizioni indecenti dei locali: presenza di insetti fuochisti tra gli alimenti, frigoriferi ammuffiti ,prodotti precotti esposti in vendita a temperatura ambiente tale da favorire la proliferazione batterica e servizi igienici non fruibili perché sporchi e usati come magazzino.

Successivamente gli stessi agenti hanno anche denunciato un 27enne perché trovato nei vicoli nonostante fosse colpito da divieto di ritorno nel Comune di Genova per tre anni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X