Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Genova

Genova, buoni pasto per emergenza coronavirus, 5.735 domande in 4 ore

Pubblicato

il

GENOVA – 5.735 compilate e consegnate in quattro ore, altri 30 negozi convenzionati in aggiunta ai 350 già previsti e più di 10mila telefonate ricevute. E’ partito oggi, tra i primissimi in Italia, il servizio online del Comune di Genova (www.comune.genova.it ) a disposizione della popolazione residente per richiedere il buono spesa da utilizzare nei negozi convenzionati per chi si trova in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Coronavirus.

Solo in poche ore sono oltre 27.000 gli utenti che hanno visitato la sezione specifica, e la pagina informativa dedicata al bonus è stata vista 53.000 volte. In previsione di un grande afflusso al servizio (in tre ore e mezza – fino alle 18.30 – sono già 10.243 le telefonate ricevute), oltre al numero fisso 010.5574500 già attivo, e lo sarà sabato, domenica e lunedì dalle 8 alle 22, il Comune di Genova ha deciso di predisporre il numero verde gratuito 800.583940, attivo da domani alle 8. Il servizio è reso possibile dagli Uffici dei Sistemi informativi del Comune di Genova e con il supporto tecnico e professionale di Liguria Digitale, di Fastweb ed Infomaster. È stata anche modificata la prima schermata del sito istituzionale del Comune per rendere più facile l’accesso al servizio.

Le domande

Alle 18, ad appena tre ore dall’apertura delle iscrizioni, erano quasi 5 mila le domande per i buoni spesa da 100 euro correttamente completate e inserite nel database del Comune di Genova. Ogni domanda può contenere la richiesta per uno o più buoni pasto, in base al numero di componenti del nucleo famigliare. Altri 2.500 utenti erano contemporaneamente collegati al sito del Comune e stavano compilando i moduli. Il sito istituzionale e il server applicativo sono stati messi sotto sforzo, ma hanno retto all’onda d’urto. Le domande si potranno fare fino alla mezzanotte di lunedì 6 aprile. Poi verrà stilata una graduatoria sulla base dei requisiti indicati sul sito del Comune e inizierà la distribuzione dei buoni.

In totale, il Comune potrà distribuire circa 30 mila buoni pasto. Sono stati predisposti 25 punti di distribuzione su tutto il territorio cittadino e, per evitare assembramenti, ognuno riceverà un appuntamento, via mail o via telefono, in base alla lettera dell’alfabeto, e verrà invitato a presentarsi nella sede più vicina alla propria residenza. La distribuzione sarà coordinata anche grazie alla Polizia Locale e alla Protezione civile. Per chi fosse impossibilitato a uscire da casa, si attiverà un servizio di consegna dei buoni pasto a domicilio. E, intanto, ai 350 negozi di alimentari già convenzionati con il distributore scelto dal Comune, ieri se ne sono aggiunti altri trenta. Per chiedere di potersi convenzionare, i commercianti devono inviare una mail ai due indirizzi: ClientiTicket.Genova-IT@edenred.com e per conoscenza a suap@comune.genova.it con oggetto la dicitura “Convenzionamento voucher Comune di Genova”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X