Entra in contatto con noi

Economia

La siccità costa 300 milioni di euro alla provincia di Alessandria

Pubblicato

il

La peggiore siccità in Europa da 500 anni è costata all’agricoltura italiana 6 miliardi di danni pari al 10% della produzione agroalimentare nazionale.

In provincia di Alessandria la stima è di circa 300 milioni di euro. I dati – diffusi da Coldiretti – sono riferiti alla diffusione delle immagini del programma europeo di osservazione della Terra Copernicus, gestito da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea, secondo le quali l’estate 2022 nel Vecchio Continente è stata la più siccitosa dal 1540.

Precipitazioni dimezzate e caldo record hanno avuto effetti devastanti sul territorio, col risultato che le campagne sono allo stremo: si sono registrati cali produttivi del 45% per il mais e i foraggi che servono all’alimentazione degli animali, del 20% per il latte nelle stalle, del 30% per il frumento e il riso, fino al 70% in meno per la frutta ustionata da temperature che hanno toccato i 40 gradi. In alcune zone della provincia preoccupa anche la vendemmia con una prospettiva di un calo del 20% delle uve.

“Di fronte alla tropicalizzazione del clima – rilanciano le associazioni agricole di categoria – occorre organizzarsi per garantire la disponibilità della risorsa idrica anche nei momenti di difficoltà”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X