Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Economia

Novi Ligure, ex Ilva: 8 ore di sciopero fissate per il 20 luglio

Pubblicato

il

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA CONGIUNTA DEI SINDACATI

Il giorno 20 luglio nell’ambito dell’iniziativa di sciopero in tutti gli stabilimenti ACCIAERIE ITALIA (EX ILVA), sono state proclamate a Novi Ligure 8 ore di sciopero su tutti i turni più giornata, con presidio davanti allo stabilimento ed all’area di carico e scarico merci.

L’iniziativa è scaturita dopo l’incontro c/o il MISE dell’8 luglio, in cui non sono state date risposte né in merito al piano industriale ed alle relative prospettive industriali ed occupazionali del gruppo, né sulla gestione e manutenzione ordinaria dei siti produttivi.

L’unica cosa chiara emersa in quell’incontro è che Arcelor Mittal non intende corrispondere ai lavoratori l’una tantum del 3% prevista dall’accordo del 2018 in sostituzione del PDR, né discutere dell’integrazione alla Cassa Integrazione o dell’organico di Novi Ligure, da tempo sotto la soglia dei 700 previsti dallo stesso accordo.

Pertanto anche i lavoratori di Novi Ligure protesteranno nella giornata del 20, manifestando la propria rabbia e chiedendo rispetto, segnali concreti attraverso investimenti e manutenzioni negli impianti e la presentazione di un piano industriale che preveda per Novi Ligure il rientro di tutti i lavoratori.

È paradossale che in un momento in cui c’è richiesta di acciaio sul mercato, con prezzi alle stelle, dopo aver dichiarato che l’azienda ha aperto l’anno in utile, si ricorre ancora agli ammortizzatori sociali, scaricando ancora una volta totalmente sui lavoratori i problemi.

Da tempo a Novi Ligure le OOSS chiedono interventi in materia di sicurezza, manutenzione impianti e ripristino dell’organico che ha visto la fuoriuscita di decine di persone dimesse. Adesso BASTA!

Le OOSS e RSU invitano anche i cittadini e le cittadine a manifestare con loro il giorno 20 davanti allo stabilimento, perché questo territorio non può accettare che una produzione primaria come quella siderurgica rischi di venir meno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X