Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Economia

Ex Ilva, Gualtieri: “Stato pronto a coinvestire”. Azienda: “Vogliamo mantenere impegni”

Pubblicato

il

Si è conclusa la videoconferenza, iniziata alle 11, per il tavolo di confronto inerente la situazione ArcelorMittal (ex Ilva).

Alla riunione hanno partecipato Lucia Morselli, amministratore delegato ArcelorMittal Italia, parti sociali e Governo, nelle figure di Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico, e Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia.

Queste la parole di Gualtieri: “Riteniamo ragionevole la proroga di 10 giorni richiesta dall’azienda per la presentazione del piano industriale (inizialmente prevista per il 31 maggio, n.d.r.). Lo Stato è disponibile a coinvestire e quindi di intervenire direttamente per avere una Ilva forte e produttiva”.

Le dichiarazioni di Patuanelli: “Il piano industriale è un elemento imprescindibile per la ripartenza e il Governo ritiene ci siano condizioni per proseguire con il piano previsto dall’accordo del 4 marzo. Ci aspettiamo la conferma degli impegni condivisi”.

Morselli: “La ripresa del mercato dell’acciaio non è uniforme in tutto il mondo. Tra una decina di giorni saremo comunque in gradi presentare il piano industriale. Vogliamo onorare gli impegni presi”.

Dichiarazioni che lasciano intravvedere qualche spiraglio, ma che non alleviano le preoccupazioni negli stabilimenti italiani, tra i quali quelli di Genova e Novi Ligure.

Nel sito alessandrino, in particolare, prosegue lo sciopero almeno fino a domani, martedì 26 maggio alle 15.30, quando parti sociali e rsu parteciperanno a un nuovo incontro con i vertici aziendali.

Sul piatto c’è anche la possibilità di reintegrare tra i 290 e i 340 lavoratori a partire dai primissimi giorni di giugno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X