Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Economia

Fondazione Slala: “Riportare i Frecciabianca ad Alessandria”

Pubblicato

il

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA DI FONDAZIONE SLALA

Riportare ad Alessandria e Asti i treni “Frecciabianca” in servizio sulla linea Roma – Genova, con il prolungamento su Torino via Alessandria (o in prima fase almeno alcuni di questi solo su Alessandria) e il prolungamento almeno su Alessandria di alcuni collegamenti con l’Emilia – Romagna, ora ancora limitati a Voghera, con la prosecuzione su Piacenza – Alessandria – Torino di almeno due coppie degli “Intercity” Lecce – Bologna. Per raggiungere questi obiettivi sarà fondamentale «la positiva conclusione dell’interlocuzione con Trenitalia avviata dalla Regione negli ultimi anni».

La mobilità interregionale è sempre al centro dell’attività della Commissione la logistica dei passeggeri (il presidente è Alessandro Traverso) istituita all’interno della Fondazione Slala (Sistema logistico del nord ovest d’Italia), presieduta da Cesare Rossini, che sta analizzando le possibili strategie, la cui attuazione spetta alle istituzioni competenti e ai gestori del servizio ferroviario, per rispondere alla domanda che arriva da cittadini e imprese. «Come Commissione – spiega Alessandro Traverso – abbiamo lavorato anche rispetto agli assi delle lunghe percorrenze e già in ambito piemontese, attraverso i tavoli aperti dalla Regione Piemonte attraverso il suo ufficio di Pianificazione, abbiamo introdotto la necessità di connettere adeguatamente Alessandria al network delle lunghe percorrenze e ai collegamenti, quindi, con la Svizzera a Nord e con Bologna e dorsale adriatica e Roma e dorsale tirrenica verso sud. In quella sede – aggiunge Angelo Marinoni, membro della Commissione – sono poi stati evidenziati alcuni suggerimenti tecnici di rapida attuazione e prospettive di medio-lungo periodo che collochino il nodo ferroviario di Alessandria nel quadro più ampio delle relazioni nazionali e internazionali che le è proprio dato il ruolo nell’area vasta di cui è riferimento e per dimensioni e caratteristiche del tessuto socioeconomico che insiste su questa area».

Rispetto all’offerta ferroviaria, la Commissione mobilità delle persone, ha poi introdotto nel dibattito tecnico ampi elementi di valutazione sull’asse Ovest – Est da Torino a Milano via Asti e Alessandria. «Sono recenti le notizie della prosecuzione della sperimentazione della “Frecciarossa” Torino – Milano – Arezzo – Perugia nonostante le restrizioni covid, come dell’introduzione del Zurigo – Milano – Tortona – Genova che portano Tortona a diventare parte fondamentale del nodo complesso che fa riferimento a Alessandria» aggiunge Marinoni.

L’attività della Commissione rientra nella mission della Fondazione Slala tesa a favorire attività di pianificazione, progettazione e sviluppo delle procedure, delle conoscenze e dei rapporti finalizzati allo sviluppo dell’intero sistema di aree e di insediamenti rientranti nell’ambito territoriale dedicati alla logistica, nonché delle relative infrastrutture di collegamento, oltre all’attività di coordinamento tra enti territoriali ed economici al fine di potere affrontare le problematiche infrastrutturali (logistica delle merci e delle persone) e dei servizi attraverso un punto di connessione comune.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X