Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Economia

Gioielleria di Valenza: finanziata la piattaforma per e-commerce con la Cina di Confindustria Alessandria

Pubblicato

il

VALENZA – Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, in un intervento a VicenzaOro-Voice dedicato all’industria del gioiello, ha ufficializzato il finanziamento di una piattaforma di e-commerce per la gioielleria italiana in Cina a cura di Confindustria Alessandria e Federorafi.

“Proprio all’e-commerce abbiamo dedicato un pilastro del patto per l’export e una linea di intervento del piano straordinario per la promozione del made in Italy che comprende anche un focus dedicato al settore della gioielleria” ha detto Di Maio rivolgendosi agli imprenditori del settore.

“Per noi, l’e-commerce può diventare uno strumento straordinario per accelerare la presenza di realtà tradizionali come le vostre sulle piattaforme più innovative. Il settore orafo italiano ha ottime possibilità di trarre vantaggio dalle potenzialità delle piattaforme di e-commerce sia consolidando la propria presenza nei mercati dove già è forte ma anche mirando a Paesi che finora sono rimasti poco o per niente esplorati.”

Poi, entrando nello specifico, ha aggiunto: “Per la Cina stiamo lavorando a un progetto molto importante, una piattaforma di e-commerce per la gioielleria italiana in Cina a cura di Confindustria Alessandria e Federorafi. Questa è un’idea nata proprio nel distretto orafo di Valenza, un’idea che è in grado di coniugare brillantemente tradizione artigianale e innovazione e che ha tutte le caratteristiche per poter essere estesa anche ad altre eccellenze in Italia.”

“È con soddisfazione dunque – ha concluso il Ministro – che posso oggi annunciare che nell’ambito del Piano straordinario un apposito finanziamento riguarderà l’integrazione di questo Italian Jewelry China e-commerce Project all’interno delle vetrine promozionali che ICE agenzia ha già attivato.”

Il progetto, nato nell’ambito nella sezione orafa di Confindustria Alessandria, coinvolge oltre a Federorafi la collaborazione tecnica di Netcomm, il Consorzio del commercio digitale italiano: nato nel 2005, riunisce oltre 400 aziende composte da società internazionali e piccole-medie realtà di eccellenza.

Lo studio di fattibilità è stato co-finanziato dalla Camera di Commercio di Alessandria per particolare volere del presidente Gian Paolo Coscia.

“L’attenzione del Ministero per il nostro progetto è una grande soddisfazione anche personale – dichiara Francesco Barberis, Presidente del Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria – È un progetto pilota elaborato negli ultimi tre anni dal Consiglio Direttivo del Gruppo e sposato da Federorafi, nel quale crediamo fortemente, e questi ultimi sviluppi gli conferiranno impulso”.

Esprime soddisfazione anche Maurizio Miglietta, Presidente di Confindustria Alessandria: “Questa notizia ci gratifica molto, e conferma l’ottima qualità ed il valore del nostro progetto, per il quale ringrazio i partner dell’iniziativa. Infine, sono molto lieto per un risultato che corona il notevole lavoro preparatorio realizzato dagli imprenditori della gioielleria con il supporto tecnico dei nostri uffici”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X