Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Volontariato

L’impegno del centro d’ascolto Caritas per aiutare i novesi bisognosi

Pubblicato

il

NOVI LIGURE – Sono circa una ventina i volontari del centro d’ascolto Caritas che si occupano della distribuzione dei pacchi alimentari in città, appoggiandosi a 6 diversi enti: la San Vincenzo, la Croce Rossa, le suore del G3 e le parrocchie di San Pietro, Sant’Antonio e Sacro Cuore.

E proprio la parrocchia del Sacro Cuore ha rappresentato il punto di partenza di tutto, ormai 14 anni fa.

Il 2020, a causa della pandemia globale, è stato un anno impegnativo, dove il numero delle famiglie richiedenti aiuto è aumentato del 10%, arrivando a circa 260 nuclei.

Il centro d’ascolto novese ha il compito di smistare le richieste tra i veri enti tenendone traccia, evitando così che i generi alimentari vengano ritirati più di una volta nello stesso turno dagli aventi diritto.

La struttura però si è allargata anche per dare una mano a chi necessita di cure mediche e odontoiatriche, con una decina tra medici e dentisti locali che prestano il loro servizio all’interno dell’edificio di Corso Piave, nel quale sono state allestite due sale per rispondere al meglio a queste esigenze.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X