Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cultura

Torino, al Teatro Regio il messaggio della senatrice Segre per opera di Anna Frank

Pubblicato

il

TORINO – Lo spettacolo “Il diario di Anna Frank”, opera-monologo del compositore russo Grigorij Frid in scena questa sera al Teatro Regio di Torino si è aperto con la lettura di un messaggio della Senatrice Liliana Segre.

Fonte: Facebook.com

“Il Diario di Anna Frank è veramente l’opera per antonomasia della Shoah, è una narrazione in presa diretta, delle paure, delle pene, ma anche delle speranze e dei sogni di una adolescente nei due lunghi anni passati a nascondersi prima di essere scoperta e destinata a morte, con la sua famiglia, nel campo di Bergen-Belsen.

Le angosce e le pene di quella adolescente furono anche le mie.

Per questo è con commozione e partecipazione che mi accingo a seguire questa rappresentazione”.

A leggere la lettera dal palco, il sindaco Stefano Lo Russo in prima fila, è stata la regista dell’opera, Anna Maria Bruzzese.

Vicino al sindaco anche il Rabbino Capo di Torino, Ariel Di Porto, il presidente della Comunità ebraica di Torino, Dario Disegni, e l’assessore alla Cultura della Città ed ex commissario del Regio, Rosanna Porchia.

“Sono felice che il Teatro Regio abbia deciso di programmare l’esecuzione di questa opera – scrive ancora la senatrice – . Di testimonianze, scritte ed orali, anche di opere di valore artistico ne furono prodotte molte, non solo dopo il 1945, ma persino durante la detenzione, da parte di scrittori, poeti, musicisti, nessuna ha però l’impatto e la forza evocativa del diario di Anne”.

Il Regio Metropolitano ha totalizzato oltre 20.000 presenze, di cui un terzo under 30, e ha registrato il tutto esaurito su 13 appuntamenti.

Il ricco programma di mostre prosegue: fino al 1° marzo potete visitare “Disegnare la Città. L’Accademia Albertina e Torino tra Eclettismo e Liberty” alla Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e “Stanze teatrali. Il Regio ai Musei Reali”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X