Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Scuola e Università

Al via il progetto Orientiamoci Acqui Terme

Pubblicato

il

Sabato 15 febbraio 2020 dalle ore 10.00 alle ore 17.30, si svolgerà il Progetto Orientiamoci Acqui Terme 2020, presso la sede del Movicentro (via Alessandria 9), una giornata interamente dedicata all’orientamento universitario e lavorativo. 

Il Progetto Orientiamoci è un’attività culturale ideata e sviluppata a partire dal 2018 da Nicole Alice Masieri, Assistente Sociale Specialista operante nei servizi sociali comunali di Finale Ligure (SV), e proposta dall’Associazione Bimbinfesta, presieduta da Sonia Grasso. L’evento, interamente gratuito, è arrivato alla sua seconda edizione ed è stato principalmente pensato per qualsiasi studente, in particolar modo per chi frequenta la scuola secondaria di secondo grado, sia nel territorio acquese che nei paesi limitrofi. Possono parteciparvi, sempre in forma gratuita, anche i cittadini interessati e curiosi del progetto. L’iniziativa si terrà al Movicentro, un ampio spazio capace di accogliere 16 stand, ognuno rappresentante un percorso universitario, presidiati da 28 dottoresse e dottori e circa 10 collaboratori, disponibili a rispondere alle domande degli studenti e a confrontarsi con loro in base alle loro esperienze.

La giornata è inoltre arricchita da tre presentazioni: alle h.12.30 si terrà “E dopo cosa faccio?” a cura della relatrice Eleonora Ferraro, un momento dedicato all’orientamento nel mondo del lavoro; alle h.14.00 si svolgerà “Università sì! Ma quale?” a cura di Noemi Colonna e Nicole Alice Masieri, infine, alle h.15.30 “Disorientamento” a cura di Gabriele Sanzo e Mattia Muscatello, un percorso alla scoperta dei mestieri creativi più adatti agli animi artistici. Orientiamoci ha come fine quello di fornire informazioni e orientare gli studenti verso il percorso universitario o lavorativo più adatto alle loro attitudini personali. Si tratta di un evento innovativo nel suo genere: è la prima volta che un Comune di provincia si adopera nel fornire un servizio culturale alla cittadinanza, in forma gratuita, in collaborazione con neolaureati, attirando anche persone residenti in altri comuni: si tratta di un’opportunità attraverso la quale la comunità potrà prendere parte in ruolo attivo. Questo progetto nasce dall’esigenza di integrare le informazioni fornite all’interno della scuola o durante gli open day presso le Università, che spesso risultano non essere sufficienti. 

“L’obiettivo è la crescita, personale e collettiva, della comunità e del progetto stesso che accoglie sempre nuova linfa attraverso collaborazioni, nuove idee e iniziative. Quest’anno, ad esempio, abbiamo integrato un percorso dedicato all’orientamento lavorativo e uno al mondo dell’arte e della creatività, due attività che non erano presenti lo scorso anno. Crescere è stato possibile anche grazie all’appoggio di partner e associazioni che abbiamo accolto per portare avanti la nostra mission” spiega Nicole Alice Masieri, ideatrice del progetto.

Il Comune di Acqui Terme ha appoggiato l’iniziativa collaborando al fine di renderla possibile: “Orientiamoci – dichiara l’assessore all’Istruzione, Alessandra Terzolo – è un’occasione preziosa, dove sarà possibile scambiare informazioni ed esperienze per la scelta del proprio percorso formativo. L’iniziativa ha lo scopo di dare un quadro completo dell’offerta formativa universitaria grazie alle voci dirette di giovani neolaureati, un elemento caratterizzante dell’evento. Orientare i giovani verso la strada più adatta costituisce un importante modo per determinare non solo quale possa essere il proprio ruolo nel mondo lavorativo, ma soprattutto per capire cosa si vuole essere. In un contesto dove troppe notizie viaggiano sul web, Orientiamaci crea uno spazio accogliente dove trovare informazioni in una stretta relazione diretta, fatta da giovani ragazzi per giovani ragazzi”.

Inoltre, aderiscono come sponsor e contribuiscono all’organizzazione e la gestione dell’evento, l’associazione Leo Club di Acqui Terme e dell’Azienda Camparo Auto di Acqui Terme. Edoardo Mazzini, in qualità di Presidente dei Leo, dichiara: “In quanto giovani di età compresa tra i 17 e i 30 anni, studenti delle superiori, studenti universitari o lavoratori, noi Leo siamo da sempre attenti ai temi che riguardano i nostri coetanei e la nostra condizione. Il Leo Club, inoltre, è sensibile ai bisogni della comunità, per questo troviamo fondamentale sensibilizzare i giovani dell’acquese e dintorni a una scelta consapevole e oculata del proprio futuro. Le sfide della nostra società sono sempre più complesse e per poterle affrontare servono i giusti strumenti, senza dubbio riteniamo l’orientamento uno di essi”

“Abbiamo da subito individuato Orientiamoci come un’interessantissima iniziativa in un’ottica di crescita del nostro territorio, perché ideata e portata avanti da giovani intraprendenti,” dichiara inoltre Luca Camparo, AD di Camparo Auto, “l’evento, finalizzato ad assistere i ragazzi nella scelta del percorso universitario o lavorativo più affine in maniera imparziale, ha una grande rilevanza per la nostra città, che in futuro potrà progredire soprattutto grazie a giovani capaci e preparati. Siamo molto fieri di contribuire alla realizzazione di Orientiamoci e ci auguriamo che la collaborazione possa continuare a rinnovarsi”.

È possibile seguire le iniziative dell’evento e conoscere da vicino i ragazzi che fanno parte del progetto, seguendo la pagina Facebook Orientiamoci Acqui Terme, la pagina Instagram orientiamoci_acqui_terme, e utilizzando l’hashtag ufficiale #orientiamociacquiterme.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X