Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Religione

Alessandria: i finanzieri alla messa di San Matteo, santo patrono del Corpo

Pubblicato

il

Nella mattinata odierna, presso la chiesa “SS. Stefano e Martino”, di Alessandria, i Finanzieri in servizio presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e presso i Reparti della provincia, unitamente ad una rappresentanza delle Fiamme Gialle in congedo, hanno partecipato alla celebrazione di una messa in occasione della ricorrenza di San Matteo Apostolo, Santo Patrono del Corpo.

La funzione religiosa è stata presieduta dal vescovo Guido Gallese e concelebrata dal Cappellano della Polizia di Stato – Don Augusto Piccoli, unitamente al parroco Don Domenico Dell’Omo.

Alla funzione religiosa hanno preso parte le Autorità civili e militari locali, a testimonianza della vicinanza alle Fiamme Gialle alessandrine.

Durante l’omelia, Gallese ha rivolto spunti di riflessione alle donne e agli uomini della Guardia di Finanza per la delicata missione loro affidata, prioritariamente rivolta alla tutela della legalità economico-finanziaria del Paese, sottolineando le difficoltà quotidianamente affrontate con spirito di servizio improntato alla trasparenza ed al rispetto dei doveri etico-morali.

La vicenda umana di Matteo è conosciuta grazie alla narrazione evangelica secondo cui, da esattore delle tasse, abbandonò tutti i suoi beni terreni per seguire Gesù nella sua missione apostolica, divenendo poi uno dei quattro Evangelisti.

San Matteo è stato riconosciuto patrono del Corpo con un documento del 10 aprile 1934, a firma del cardinale Eugenio Pacelli (il futuro Papa Pio XII), in accoglimento della istanza avanzata dal Comandante Generale e sostenuta dall’Ordinario Militare del tempo.

Il documento papale auspica che tutti gli appartenenti alla Guardia di Finanza possano, sull’esempio di San Matteo, unire l’esercizio del dovere verso lo Stato con la fedele sequela di Cristo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X