Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Musica

Torino Jazz Festival Piemonte in partenza il 30 giugno con Peppe Servillo e Furio di Castri ad Alba

Pubblicato

il

Il Torino Jazz Festival Piemonte parte il 30 giugno e accompagna gli spettatori sino all’autunno inoltrato proponendo 13 concerti in 13 Comuni del Piemonte coinvolgendo oltre 40 artisti in tutte le province della regione. Artisti nazionali ed internazionali arrivano in Piemonte per la terza edizione del Torino Jazz Festival Piemonte, la manifestazione che nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Piemonte dal Vivo (circuito regionale multidisciplinare) e la Città di Torino con il suo Torino Jazz Festival. Il progetto è portato avanti grazie alla direzione artistica condivisa tra Diego Borotti e Giorgio Li Calzi (co-direttori Torino Jazz Festival), Fulvio Albano (Consorzio Piemonte Jazz) e la Fondazione Piemonte dal Vivo.  Il festival è realizzato con il supporto della Fondazione per la Cultura Torino, il Main Partner Reale Mutua e gli Sponsor Ancos e Confartigianato Imprese.

«La Fondazione Piemonte dal Vivo si è prodigata in questi mesi per il riallestimento del Torino Jazz Festival Piemonte, senza far mancare al proprio pubblico la possibilità di accedere a contenuti digitali realizzati ad hoc durante la fase acuta dell’emergenza sanitaria, a partire dal ricco palinsesto onLive che ha accompagnato l’intero periodo della sospensione forzata degli spettacoli in presenza. Siamo dunque felici di poter garantire nuovamente la realizzazione del Festival, che potrà ricucire felicemente la relazione tra gli artisti in programma e la comunità piemontese della musica afroamericana», dichiara Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo.

«Per il terzo anno consecutivo, Reale Mutua conferma il suo sostegno al Torino Jazz Festival Piemonte, evento che promuove il jazz come una musica viva, attuale, simbolo di libertà e di accoglienza delle differenze. – ha dichiarato Virginia Antonini, Head of Sustainability and Corporate Communication di Reale Group – Crediamo nell’importanza della cultura come motore della ripartenza, di crescita e di progresso sociale, economico e tecnologico, per tutto il territorio e per la collettività che ne fa parte».

Dal 30 giugno al 31 ottobre 2021 una line up ricca porta al pubblico delle province un ampio numero di concerti, in collaborazione con i jazz club e le amministrazioni comunali alla scoperta di spazi non usualmente adibiti all’ascolto della musica, un’occasione per scoprire i teatri di tradizione di Alba, Asti e Valenza e preziosi edifici storici diffusi sul territorio regionale.

Il Festival parte il 30 giugno ad Alba con Over The Rainbow, protagonisti Peppe Servillo, Furio di Castri e Alessandra Morra: un incontro con la scrittura di Fenoglio per rievocare insieme agli spettatori le origini della musica afroamericana e il suo arrivo in Italia. Prosegue ad Alessandria, venerdì 2 luglio, con Just for one day- David Bowie in jazz, in cui la musica di David Bowie viene completamente rivisitata in un mix che spazia tra jazz e rock. Domenica 4 luglio a Chivasso sul palco Joyce Yuille Quartet, un quartetto dinamico e versatile incontra l’eleganza e lo stile della cantante newyorchese Joyce Elaine Yuille. Venerdì 16 luglio all’interno della suggestiva Chiesa Madonna di campagna a Verbania, in scena Filippo Dall’Asta Quartet feat Francesca Confortini in cui il chitarrista, compositore e arrangiatore Dall’Asta fonde i suoni del gypsy jazz del suo paese nativo con il bebop e la musica classica, accompagnato sul palco da Francesca Confortini – cantante italiana che vive a Londra, di fama internazionale nella scena jazz. Giovedì 22 luglio presso il Castello di Rivoli, una delle pietre miliari della storia del cinema, La corazzata Potëmkin di Sergej Ėjzenštejn, entra nel cartellone del Torino Jazz Festival Piemonte, nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna con Innode plays Battleship Potemkin. A condurre la colonna sonora dal vivo è il compositore austriaco Stefan Németh insieme al percussionista Bernhard Breuer. Mercoledì 21 luglio presso la terrazza della Biblioteca di Archimede a Settimo Torinese, la chitarra sarda di Paolo Angeli accosta l’avanguardia alla ritualità del canto tradizionale, evocando spazi aperti e coniugando mondi sommersi con la Sardegna ancestrale. A Biella, sabato 24 luglio al Chiostro di San Sebastiano, sale sul palco Eva Slongo Quartet mentre giovedì 29 luglio la ex Caserma Musso di Saluzzo ospita The jazz legacy con Stéphane Belmondo-Fulvio Albano quintet feat. Kirk Lightsey. A Vercelli, presso l’arena estiva allestita per la stagione culturale del capoluogo, il 21 agosto debutta Youlook Trio, un terreno di libera sperimentazione e stratificazione di stili, che parte dall’improvvisazione per poi trovare forme di composizione più definite. Shadows. Omaggio a Chet Baker incontra il pubblico di Asti, domenica 29 agosto presso il Cortile del Michelerio con un omaggio emozionante all’artista grazie alla musica di Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello e la voce recitante di Massimo Popolizio. Il 24 settembre a Novara, presso il Salone Arengo del

Broletto, in occasione delle celebrazioni per il VII centenario della morte di Dante Alighieri, StraborDante: un viaggio musical tra jazz, rock e noise, in cui l’immaginario dell’inferno dantesco prende vita in uno spettacolo multimediale. Venerdì 1° ottobre, il Trio Tessarollo Tavolazzi Zirilli affascina il pubblico del Teatro Sociale di Valenza con note melodie italiane arrangiate in chiave squisitamente jazzistica. Il 31 ottobre, ultimo appuntamento in presenza con un musicista versatile come Gegè Telesforo 4TET, ospite con il suo gruppo al Teatro Matteotti di Moncalieri per chiudere l’edizione 2021 del Festival.

Ad impreziosire ulteriormente il palinsesto del Festival, un appuntamento esclusivamente digitale nato grazie alla collaborazione con I Due Laghi Jazz Festival: la Sacra di San Michele entra a far parte della rosa dei luoghi destinati a ospitare eventi jazz con un progetto che vede l’interazione tra l’elemento storico-architettonico e le suggestioni musicali di Fulvio Albano e Diego Borotti. Grazie agli sketches sonori dei due musicisti, l’antichissima Sacra diventa moderno scenario di una performance – ripresa in video streaming – che rimarrà fruibile per tutta la durata della manifestazione sul sito piemontedalvivo.it.

Le info di biglietteria sono in via di definizione e saranno disponibili online nei prossimi giorni sul sito piemontedalvivo.it

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X