Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cultura

Lavoratori dello spettacolo ancora in piazza il 7 novembre

Pubblicato

il

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA DEI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO DELLA REGIONE PIEMONTE

A Torino come a Milano, a Bologna, a Roma, a Napoli, a Vicenza e in altre grandi città italiane, i lavoratori e le lavoratrici dello spettacolo e della cultura scenderanno in piazza, ancora una volta.

Da marzo il mondo dello spettacolo e della cultura è stato fermato per limitare la possibilità di contagio in ogni modo. Subito abbiamo rilevato l’urgenza della situazione, e ci siamo uniti per discutere con le Autorità sia le misure di sostegno per chi non può lavorare, sia un piano per ricostruire il nostro settore incenerito dallo stop e dalla pandemia.

Ora che l’autunno è arrivato vediamo che le uniche a non essersi concretamente preparate sono le Autorità pubbliche: protocolli firmati ma non attuabili, trasporti in tilt, un sistema sanitario sul quale non è stato fatto il minimo investimento.
È tempo di ricevere risposte concrete.

Vogliamo che la Regione mantenga la parola data pubblicando il bonus per lavoratori dello spettacolo intermittenti, subordinati e parasubordinati, fino ad oggi dimenticati dall’amministrazione regionale.

Vogliamo da parte delle istituzioni nazionali risposte concrete. La soluzione sono riforme radicali del settore spettacolo, ad oggi un sistema lavoro precario e non tutelato.

Serve essere ascoltati e serve pragmatismo, perché un secondo lockdown imminente non può che essere un ennesimo disastro sociale ed economico per il nostro comparto come per tutto il resto del Paese.

Appuntamento sabato 7 novembre alle ore 15 in Piazza Castello a Torino.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X