Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cultura

Torino, Festival dell’accoglienza: al Circolo dei Lettori, dialogo con lo scrittore Paolo Rumiz

Pubblicato

il

Il Festival dell’accoglienza, la manifestazione curata dall’Ufficio Pastorale Migranti dell’Arcidiocesi di Torino, propone – mercoledì 19 ottobre (ore 18.30) al Circolo dei Lettori (via Bogino 9) – un faccia a faccia con lo scrittore Paolo Rumiz per parlare di Europa e della sua identità, gettando anche uno sguardo sul ruolo che oggi riveste il Vecchio continente nello scacchiere della politica mondiale.

Perché l’Europa non emoziona più? Perché non fa sognare? L’Unione sembra sparita dal teatro politico, proprio ora che due grandi potenze hanno scelto il suo spazio geografico per combattersi. Secondo Paolo Rumiz, l’Europa manca di narrazione, un vuoto che è possibile riempire solo viaggiando tra la gente, ascoltando la voce dei popoli, descrivendo città e paesi, fiumi e montagne. Rifacendosi alla storia e, dietro alla storia, al mito.

L’autore triestino ha dedicato gran parte della sua opera all’esplorazione dei territori. Figlio di una delle frontiere più mobili d’Europa, deve ad essa – e al sogno di superarla – il registro della sua scrittura. La sua trilogia dedicata al Vecchio Continente si compone di Trans Europa Express, Il filo infinito e Canto per Europa, tutti usciti per Feltrinelli. Tra le sue opere più recenti si ricordano La regina del silenzio (La nave di Teseo) e Il veliero sul tetto (Feltrinelli). Ha ricevuto la Europa Medaille Kaiser Karl IV per il suo impegno in favore dell’unità europea.

Per partecipare è necessario iscriversi via web, al link https://www.upmtorino.it/festival-dellaccoglienza/il-programma/
Cliccando sulla sezione LIBRI e poi sul titolo dell’appuntamento, compare il modulo d’iscrizione.  Una volta compilato e inviato, si riceve la conferma via mail.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X