Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Alessandria

Alessandria, riprende l’attività di Arte diffusa

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Fabrizio Priano, Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee, ha organizzato le seguenti mostre:

“GENOVA. Superba imperfezione” di Massimo TAMIAZZO presso il CAFFÈ ALESSANDRINO,  Piazza Garibaldi,  39 –  Alessandria Tel. 0131-441903;  Esposta fino al 30 giugno 2020 

“Donne. Donne. Donne.” di Giusy VIRGILIO presso il BIO  CAFÈ     Via dell’Erba, 12 – Alessandria    Tel. 0131-262932;  Esposta fino al 30 giugno 2020 

“Arte e Colori” di Silvia GRILLONE Presso  SALTALLOCCHIO CAFÈ – Corso Acqui, 123  – Alessandria (in collaborazione con MAC Monferrato Arte e Cultura) ; Esposta fino al 30 giugno 2020 

“L’Uscita” di Grazia SMILOVICH Presso Federico FONTANA, Bar Pasticceria, Piazza Garibaldi, 26 – Alessandria Tel 3426852810 Esposta fino al 30 giugno 2020 

Il presidente Priano commenta: “Con le mostre dedicate a Massimo TAMIAZZO, Giusy VIRGILIO, Silvia GRILLONE, Grazia SMILOVICH, proseguono gli appuntamenti  del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città.  A seguito dell’emergenza coronavirus che ha  portato all’emanazione di regole restrittive  contenute nel Decreto Ministeriale che prevedono  la chiusura di diversi luoghi preposti all’Arte, il nostro Progetto ARTE DIFFUSA permette ai visitatori la visione delle opere di:

 Massimo TAMIAZZO cherigorosamente in elegante bianco e nero, ci propone immagini di una delle più belle Città italiane, la “superba” Genova.

    Giusy VIRGILIO chepresenta una serie  di ritratti fotografici di donne che esprimono emozione e serenità, un omaggio nel mese in cui solitamente ricorrono le manifestazioni a    loro dedicate.

Silvia GRILLONE che ama sperimentare varie tecniche artistiche ma soprattutto predilige realizzare opere dai colori vivaci.

 Grazia SMILOVICH cheracconta il proprio desiderio di libertà per inseguire  nuovi sogni.  

“Le quattro mostre allestite a febbraio scorso per il progetto arte diffusa, a causa del Covid-19 e di tutte le ordinanze conseguenti che hanno portato alla  chiusura di tutti i locali, sono rimaste allestite ma non visibili. Oggi, che per fortuna si sta allentando l’emergenza ed i  bar hanno potuto riaprire, le nostre mostre sono lì pronte a salutare il ritorno alla vita con la bellezza che solo l’Arte sa donare”. 

Arte Diffusa Alessandria

Note biografiche

MASSIMO TAMIAZZO

Classe 1968. Il mio incontro con la fotografia avvenne in un pomeriggio del 2000 davanti ad una Yashica FX3 usata nella vetrina di un negozio di Novi LIGURE. Dopo i primi anni di “apprendimento” ho iniziato a cercare un linguaggio fotografico più personale ed è nato il mio alter ego fotografico NOUVEAU VINTAGE PHOTOGRAPHIE, un concetto di fare fotografia lontano dalla concezione di fotografia compulsiva moderna. Ho approfondito I generi del ritratto e del paesaggio urbano e mi sono ritagliato una nicchia nella fotografia di food. La mostra “PORTRAITS” consiste in una serie di ritratti rigorosamente in bianco e nero e ognuno di essi racconta una storia. 

GIUSY VIRGILIO

Nata a Montefalcone di Benevento, Alessandrina d’adozione fin dalla più tenera età. Dalla sua famiglia ha ereditato la manualità e la passionalità che manifesta attraverso le sue creazioni che spaziano dal decoupage di varie tecniche con vari tipi di carte, decoupage  stile painting, scrapbook, fiori di carta, stoffe varie, creazioni in feltro, cucito, pasta light, gioielli in varie tecniche : Swarovski, gioielli in peyote e tanti altri ancora. Non ultima la passione per la fotografia; spaziando in tutte le situazioni ,paesaggi ,sfilate, ritratti ,natura , animali  street . Sempre presente a manifestazioni ed eventi  anche a carattere culturale  ne documenta i momenti più significativi. Ha esposto le  sue fotografie  in   diverse mostre  collettive. Ad agosto 2019 ha partecipato alla prima edizione del Concorso Pittura & Fotografia “Spazio al tema libero”  , organizzata dall’Associazione MAC Monferrato Arte e Cultura presso “La casa sul portone” a Montemagno AT,   aggiudicandosi il primo premio per la Sezione fotografica.

Silvia GRILLONE 

Sono nata ad Asti nel 1972.  Ho  frequentato il Liceo artistico e l’Istituto Europeo del Design di Torino (IED) con indirizzo Illustrazione.
Da molti anni partecipo a corsi di aggiornamento artistico  per il perfezionamento di varie tecniche come: disegno dal vero, ceramica, acquerello, olio,  acrilico e décupage. Ho sviluppato sempre di più in me la voglia di creare e fare arte in tutte le sue forme. Nel corso degli anni ho avuto molteplici esperienze, tra cui l’esecuzione del disegno e del timbro per l’annullo filatelico per un’ importante fiera di lumache a Borgo San Dalmazzo in provincia di Cuneo, di alcuni pannelli naturalistici sia per alcuni  Comuni dell’ astigiano, sia per conto del WWF, di diversi
trompe l’oeil e murales sia in abitazioni private sia in alcuni negozi. Ho tenuto lezioni di disegno presso  centri estivi, ho allestito mostre d’arte e di fotografia. Ho illustrato la copertina del libro “Il giro del mondo in 180 giorni” ed è mia una parte delle illustrazioni del libro “Le Favole per Silvia”, entrambi scritti da Giovanni Grillone,  mio padre. Ho fatto illustrato anche un racconto di Gianni Rodari dal titolo: “La Passeggiata del Distratto”. Ho partecipato a diversi mercatini con le mie creazioni, manufatti artistici e quadri. Mi definisco un’artista a 360 gradi, mi piace creare e sperimentare. Uso da sempre dei colori vivaci e forti per dare brio e tono alle mie opere, poiché sono una persona dal carattere allegro e vivace e per colpire l’occhio dello spettatore. Il mio motto è :”Impara l’Arte e non metterla mai da parte.”

Grazia SMILOVICH 

In arte Josa nasce artisticamente nel 1991. Per circa un ventennio, le sue opere, sono frutto di un’introspezione che  porta alla ricerca maniacale della perfezione, quasi iperrealismo. Negli ultimi anni, coadiuvata dalla Curatrice d’arte Loredana Trestin, espone le sue opere in alcuni Palazzi prestigiosi, fra cui Palazzo Saluzzo e Palazzo Ducale di Genova e Palazzo Zenobio a Venezia. Nel mese di Ottobre 2019 partecipa al Primo Simposio Internazionale di pittura che si tiene a Coseano, in Friuli, e , in quell’occasione fa dono di tre opere al Comune del paese, che verranno successivamente collocate nel museo/pinacoteca. Negli ultimi anni, rispetto al ventennio precedente, la mia pittura si è discostata dall’iperrealismo per approdare ad uno stile molto personale, per la quale non attingo  da nessun ispiratore, seguo semplicemente quello che visualizzo nella mente e lo metto su tela. Ho scritto un libro che si intitola “Eppur si muove” sottotitolo” E gira la Terra” ,che era anche la rubrica  tenuta da me per due anni sul giornale Alessandria 7, (ed ora è il titolo della mostra). Recito nella Compagnia Teatrale “ATTO UNICO”, che lo scorso giugno ha debuttato alla Sala Ferrero del Teatro Comunale. “L’USCITA” é il titolo della mostra. Questo titolo è legato all’importanza vitale che ho sempre attribuito al “poter uscire”. Sono fortemente claustrofobica, e trovare la via d’uscita per me è fondamentale. Ma anche l’uscita da un dipinto, quando è ultimato, perché fino all’attimo in cui non appongo la firma e il quadro è finito, io sono la tela, sono il colore, sono il quadro stesso. L’uscita per me è sinonimo di libertà, è l’ apertura, la nuova opportunità, lo stimolo a rientrare in un nuovo sogno… Ecco perché la mia nuova mostra porta questo nome.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X