Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Alessandria, zanzara tigre con virus Usutu al Villaggio Commecianti. Borasio: “Nessun rischio”

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Nei prossimi giorni saranno distruibiti, a cura di IPLA SPA Alessandria, dei volantini informativi sulla lotta contro la Zanzare Tigre ai cittadini residenti nel Villaggio Commercianti.

In una delle trappole per il monitoraggio sul territorio comunale, posizionata nei giorni scorsi nel territorio adiacente ad AMAG AMBIENTE, è stata rinvenuta, infatti, una zanzara risultata positiva USUTU.

Si tratta di un‘infezione di origine africana, estremamente rara negli esseri umani, che colpisce, in particolare, le specie aviarie. È tuttavia, necessario che la popolazione sia informata sulle corrette misure precuazionali da adottare che sono contenute nel volantino che verrà recapitato nella buche delle lettere degli interessati.

La presenza di circolazione virale rilevata dalla sorveglianza entomologica su campioni di zanzare prelevate in stazioni situate in prossimità di siti sensibili per popolazione a rischio o in aree densamente o mediamente abitate, comporta l’applicazione protocollo previsto dal Ministero della Sanità che prevede:

– accurata indagine ambientale per un’area di 200 m di raggio dalla stazione positiva;

– ricerca e rimozione (quando possibile) o trattamento (negli altri casi) dei focolai larvali individuati;

– ripetizione di tutti gli interventi in caso di pioggia o nel caso il monitoraggio indichi una scarsa efficacia del primo ciclo di trattamenti;

– informazione agli abitanti dell’area sulle misure da adottare per prevenire il contatto con il vettore e ridurne la proliferazione.

A scopo precauzionale abbiamo seguito tutte le indicazioni previste dal Procollo del Ministero della Sanità – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente e Sanità, Paolo Borasio -. Voglio precisare che non ci sono rischi per la nostra comunità dal momento che questa tipologia di insetto può trasmettere una infezione estremamente rara per gli essere umani, ma nociva per gli uccelli. Attualmente non sussistono nemmeno le condizioni meterologiche tale da giustificare un proliferare di questi insetti. Tuttavia vogliamo essere preparati e informare doverosamente la popolazione sulle necessarie misure precauzionali da adottare”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X