Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Volpedo: Pierpaolo Canegallo sposta il suo studio nel poliambulatorio del municipio

Pubblicato

il

VOLPEDO – “Sono profondamente contenta del fatto che, finalmente, sia stato portato a termine un progetto pensato anni fa dal nostro Giancarlo Caldone: Giancarlo era un vulcano di idee e so che ci teneva particolarmente alla realizzazione di un poliambulatorio all’ultimo piano del municipio. Ora, con l’arrivo di un altro medico, il dottor Pierpaolo Canegallo, che ha stabilito qui il suo studio, è una realtà a tutti gli effetti”.

Da sinistra il medico di famiglia Pierpaolo Canegallo – sindaco Elisa Giardini – vice sindaco Antonio Lugano

Così Elisa Giardini, attuale sindaco di Volpedo, ricorda come l’indimenticato ex primo cittadino di questo borgo della Val Curone volesse creare per la comunità un punto di riferimento che potesse accogliere in modo efficace i medici del paese. Già dal 2013, proprio nei locali del palazzo municipale, è attivo un ambulatorio intitolato a Gigi e Maria Teresa Penati, utilizzato dal medico Anna Franchini come studio; c’è poi una stanza per il personale dell’Assistenza Domiciliare Integrata di Tortona per i prelievi del sangue, attualmente sospesi causa Covid-19. Ora, con la new entry Pierpaolo Canegallo si concretizza questo sogno, formulato a suo tempo da questo stesso medico insieme ad Alberto Lignano della Farmacia Baravalle, entrambi spronati da Caldone.

“La realizzazione dei nuovi studi medici, affidata alla ditta del volpedese Adriano Callegher, è stata possibile grazie al contributo di 25.000 euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino – prosegue Elisa Giardini -. Ci stiamo inoltre attivando per proseguire i lavori di ampliamento di un’ulteriore stanza attraverso nuovi finanziamenti, in modo da poter ospitare altri medici, garantendo alla comunità la presenza di specialisti e l’erogazione di più servizi sanitari nella struttura ulteriormente allargata. Siamo ancora in emergenza sanitaria, ma siamo ripagati dalla risposta della popolazione: questo ci motiva ancora di più ad andare avanti, nonostante il momento complicato”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Post AD
X