Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Truffe nel Monferrato: quattro denunciati

Pubblicato

il

CASALE MONFERRATO – I Carabinieri hanno impiegato molte risorse investigative nel campo della prevenzione e repressione delle truffe, delle appropriazioni indebite e degli esercizi arbitrati delle proprie ragioni.

Le Stazioni Carabinieri hanno svolto attività di polizia giudiziaria finalizzate alla repressione di questi reati, sempre più diffusi, prodotti dalla recente crisi economica:

  • i Carabinieri di Ticineto, a conclusione degli accertamenti esperiti in seguito alla querela sporta da un 40enne nigeriano di Pomaro, hanno denunciato in stato di libertà per truffa un 57enne della provincia di Napoli, con pregiudizi di polizia, poiché avrebbe messo in vendita su Facebook Marktplace untelefono cellulare I-Phone X, facendo effettuare alla vittima un accredito di 250 euro su una carta postepay, non recapitando la merce e rendendosi irreperibile;
  • i Carabinieri di Vignale Monferrato, a conclusione degli accertamenti esperiti in seguito alla querela presentata da un artigiano 52enne, hanno denunciato in stato di libertà per esercizio arbitrario delle proprie ragioni un 37enne di Valenza. Nella circostanza, il 52enne, specializzato nel settore dell’installazione di serramenti, avrebbe eseguito solo parzialmente un lavoro di installazione di infissi presso l’abitazione dell’indagato e quest’ultimo, vista l’opera non portata a termine, si sarebbe impossessato del materiale da lavoro dell’artigiano, avvertendolo che la restituzione sarebbe avvenuta solo a lavoro completato;
  • i Carabinieri di Rosignano Monferrato, a conclusione degli accertamenti esperiti in seguito alla querela presentata da un macellaio originario di San Giorgio Monferrato, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita un suo collega 59enne che, dal mese di aprile 2020 a oggi, in seguito al subentro presso una macelleria sita in Provincia di Vercelli di proprietà del querelante, si sarebbe appropriato delle attrezzature presenti all’interno dell’esercizio commerciale senza pagarle;

Infine, i Carabinieri di Balzola, a conclusione degli accertamenti esperiti in seguito alla querela presentata da una pensionata 66enne casalese, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita un artigiano 62enne, con pregiudizi di polizia, che, tra febbraio e marzo 2020, in qualità di inquilino dimorante presso l’abitazione ammobiliata di proprietà della querelante, si sarebbe impossessato senza autorizzazione di alcuni soprammobili in ceramica e di varia argenteria, ponendoli poi in vendita al mercato dell’antiquariato di Casale Monferrato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X