Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Ovada, trovato un altro lupo morto: è il secondo caso nel giro di pochi giorni

Pubblicato

il

OVADA- L’animale, ormai senza vita, è stato ritrovato  lungo i binari della linea ferroviaria Acqui Terme-Genova, in località Volpina

E’ stato ritrovato senza vita e con la coda mozzata un altro giovane lupo ad Ovada, accanto ai binari ferroviari. Questo è il secondo episodio nel giro di pochi giorni per i Carabinieri Forestali e le Aree Protette dell’Appennino Piemontese Centro Associato Grandi Carnivori della Regione Piemonte. Dovrebbe trattarsi del lupo alfa dei branchi monitorati nell’ambito del Progetto LIFE Wolfalps EU sull’Appennino piemontese, adulto e in buone condizione fisiche.

L’animale è stato portato al Presidio Multizonale Veterinario di Alessandria per gli accertamenti delle cause di morte che verranno effettuati come al solito presso l’Università di Torino dal Dipartimento di Scienze veterinarie e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta (IZP)-Centro di Referenza Nazionale per le Malattie degli Animali Selvatici (CeRMAS). 

Sull’Appennino Piemontese, negli ultimi anni, si è verificata una diffusione della specie anche in aree collinari e di pianura, generalmente più antropizzate, con strade e ferrovie; questo fenomeno ha comportato un incremento dei ritrovamenti di lupi morti, che rappresenta sempre un evento straordinario di grande interesse per stampa, cittadini e amministratori.

In Regione Piemonte i ritrovamenti di lupi morti in area alpina, valutando le casistiche ormai di oltre vent’anni, sono concentrati nel periodo novembre-aprile, con un picco nel mese di marzo; probabilmente questo è dovuto al più alto utilizzo da parte dei lupi di zone del fondovalle e a bassa quota nei mesi invernali, dove infatti avvengono la maggior parte degli incidenti.

Il periodo del tardo inverno inizio primavera (fine febbraio, marzo e aprile) coincide con il momento più intenso di dispersioni di giovani lupi in cerca di nuovi territori, situazione che li espone a un maggior rischio di mortalità.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X