Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Torino: spaccia droga a bordo di un taxi, denunciato

Pubblicato

il

TORINO – Nella tarda mattinata di martedì un uomo di 49 anni, differenziandosi dai comuni spacciatori di strada e per destare meno sospetto, sale a bordo di un taxi.

Poco dopo l’autovettura affianca una Volante all’incrocio di via Nizza-corso Dante. Il passeggero, alla vista dei poliziotti, indossa rapidamente un berretto di lana ed una mascherina chirurgica. Gli agenti, intuendo la volontà del quarantanovenne di travisarsi ai loro occhi, lo controllano. Perquisito personalmente, gli operatori trovano nella tasca del giubbotto una confezione di Okitask. All’interno della scatola erano occultati 4 ovuli di hashish per un peso complessivo di oltre 36 grammi.
L’uomo è stato fermato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e denunciato in stato di libertà poiché circolava senza comprovato motivo.

Sempre nella giornata di martedì 17 marzo, al pomeriggio, gli agenti hanno notato tre cittadini italiani di 35, 37 e 42 anni, che sostavano di fronte ad un esercizio commerciale, seduti in piazza Santa Rita. Giunti sul posto, gli operatori della Volante riconoscono due dei tre soggetti, in quanto già redarguiti e fatti allontanare per lo stesso motivo qualche giorno prima. Vista l’evidente situazione di assembramento andatasi a creare, gli agenti si avvicinano ai tre individui che nell’immediato tentano la fuga. Il quarantaduenne, brandendo tra le mani una bottiglia di birra, cerca di colpire al volto un agente che prontamente riesce a bloccarlo. Anche il trentacinquenne mostra un atteggiamento poco collaborativo, tentando di recuperare con la forza il documento che aveva consegnato poco prima alla poliziotta.
Entrambi i soggetti, con numerosi precedenti per reati contro la persona, patrimonio e stupefacenti, sono stati arrestati per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e denunciati in stato di libertà, incluso il trentasettenne, per inottemperanza alle vigenti normative del DPCM del 09/03/2020.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X