Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Torino: furto in una scuola, ladro tradito dal fascio di luce della torcia

Pubblicato

il

TORINO – Nell’ambito dei controlli del territorio disposti dal Comando Provinciale, intensificati in questo periodo per vigilare sul rispetto della normativa anti covid, i Carabinieri hanno arrestato tre persone per furto.

Furto in una scuola, ladro tradito dal fascio di luce della torcia
In particolare a Torino, nel quartiere Rebaudengo, i militari del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un cittadino italiano, di origine marocchina, residente in città. L’uomo, in piena notte, dopo aver forzato la porta esterna del locale caldaia di una scuola comunale, è entrato all’interno delle aule e ha forzato diversi armadietti metallici in uso ai docenti.

Il ladro è stato però tradito dal fascio di luce emanato dalla torcia utilizzata per muoversi al buio. Infatti i carabinieri di pattuglia hanno visto all’interno dello stabile un bagliore spostarsi nei corridoi della scuola e sono prontamente intervenuti per un controllo.

Hanno dunque sorpreso il malvivente intento a rovistare negli armadietti, da dove aveva già rubato una macchina fotografica digitale e una macchina per il caffè, che i militari dell’Arma hanno recuperato e restituito ai legittimi proprietari.

Sempre a Torino, in via Sommariva, nel quartiere Lingotto, i carabinieri hanno arrestato un rumeno di 42 anni, domiciliato in città. L’uomo aveva tentato di rubare diverse felpe all’interno di un negozio di abbigliamento e materiali sportivi ed era stato intercettato dalla vigilanza mentre provava a varcare l’uscita senza pagare la merce. Il pronto intervento dei carabinieri, chiamati da un cliente presente nell’esercizio commerciale che aveva notato la scena, ha consentito di bloccare definitivamente il soggetto che nel frattempo stava tentando di fuggire.

Infine a Ceres, nell’hinterland torinese, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto un italiano di 31 anni, residente a Venaria Reale (To). L’uomo è stato sorpreso all’interno di un garage dal proprietario, un pensionato, che ha avuto la freddezza di chiamare il 112. L’immediato intervento dei carabinieri della stazione di Lanzo (To) ha permesso di arrestare il malvivente prima che riuscisse ad allontanarsi e a far perdere le proprie tracce.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X