Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Strage Quargnento: possibilità di rito abbreviato per i due imputati

Pubblicato

il

La corte costituzionale ha rinviato d’ufficio a novembre il suo pronunciamento circa l’incostituzionalità o meno della norma introdotta lo scorso anno, secondo la quale non si può ricorrere al rito abbreviato in quei processi dove è prevista la pena dell’ergastolo.

Come si ricorderà, ad appellarsi alla corte costituzionale erano stati alcuni avvocati di La Spezia e in attesa della decisione dei giudici romani, anche il tribunale di Alessandria alcune settimane fa, aveva deciso di far slittare al 16 ottobre il processo a carico di Giovanni Vincenti e Antonella Patrucco, chiamati a rispondere di omicidio doloso plurimo per la strage di Quargnento.

Se infatti la corte costituzionale deciderà che la norma è anticostituzionale, anche i due imputati alessandrini, così come avevano richiesto a suo tempo i loro legali, potrebbero essere giudicati non con rito ordinario, ma con l’abbreviato, usufruendo così, dello sconto di un terzo della pena.

Ora, a causa del rinvio a novembre del parere dei giudici romani, è probabile che anche ad Alessandria, il dibattimento sulla morte dei tre vigili del fuoco venga rinviato ad altra data.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X